Lingua   

Manifiesto

Víctor Jara


Lingua: Spagnolo


Ti può interessare anche...

El lazo
(Víctor Jara)
Plegaria a un labrador
(Víctor Jara)
A cantiga é uma arma‎
(José Mário Branco)


UN MANIFESTO DI LIBERTÀ

Victor Jara È una canzone di libertà, la libertà di espressione. Un diritto che gli è stato negato non solo durante la sua prigionia ma anche dopo la sua morte.
Dopo averlo ucciso, i militari cileni non solo proibiscono la vendita dei suoi dischi, ma ordinano la distruzione delle matrici.

Mi hanno colpito i versi dove dice:

"...il canto ha senso quando scorre nelle vene di chi morirà cantando le verità autentiche"

direi un testo premonitorio....

In questa canzone Victor spiega perché ha scelto di cantare... non perché ha una bella voce o perché prova piacere nel farlo ma perché usa la musica per raccontare verità (magari sconvenienti), per difendere il diritto alla libertà, per far sì che la gente prenda coscienza di quel che è successo e di quel che succede... non come altri cantanti dell'epoca che scelgono la canzone del momento o quella straniera che va di moda...
Cantare in quel modo, per lui non ha senso... è uno che, anche quando canta, si prende le sue responsabilità... uno che si schiera, uno che "lavora" con la chitarra, come Violeta (Violeta Parra,sua grande amica), uno che ha pagato un prezzo troppo alto ed è stato assassinato per aver "cantato" le sue idee, le sue verità...

Credo che la sua morte è una prova più che sufficiente del fatto che IL CANTO scorreva veramente nelle sue vene.

Questa canzone è stata cantata anche da Victor Heredia, anche lui faceva parte delle liste "nere" durante la dittatura militare in Argentina ma dopo la ripercussione mondiale dell'assassinio di Victor Jara i militari argentini preferirono il desaparecido ignoto a quello popolare.

Victor Jara,il tuo sacrificio non è stato vano... e tanti cantautori argentini ti devono la vita...

"...canto che ha sido valiente, siempre serà canciòn nueva"

Una canzone che con le sue parole,ha avuto il coraggio di raccontare "certe cose" non passerà mai di moda...sarà una canzone di tutti i tempi.

Questa è la mia umile interpretazione di MANIFIESTO.

Marcia Rosati


Ricordiamo che la canzone è citata in Il giorno del falco di Pippo Pollina.
L'ultima frase... "canto que ha sido valiente siempre serà canciòn nueva" si trova anche nella canzone MAL BICHO (Los Fabulosos Cadillacs) nella versione: ...la canciòn que es valiente es canciòn para siempre.
Yo no canto por cantar
ni por tener buena voz,
canto porque la guitarra
tiene sentido y razón.

Tiene corazón de tierra
y alas de palomita,
es como el agua bendita
santigua glorias y penas.

Aquí se encajó mi canto
como dijera Violeta
guitarra trabajadora
con olor a primavera.

Que no es guitarra de ricos
ni cosa que se parezca
mi canto es de los andamios
para alcanzar las estrellas,
que el canto tiene sentido
cuando palpita en las venas
del que morirá cantando
las verdades verdaderas,
no las lisonjas fugaces
ni las famas extranjeras
sino el canto de una lonja
hasta el fondo de la tierra.

Ahí donde llega todo
y donde todo comienza
canto que ha sido valiente
siempre será canción nueva.

inviata da Marcia Rosati - 25/7/2007 - 16:04




Lingua: Italiano

Versione italiana di Kiocciolina
MANIFESTO

Io non canto solo per cantare
né perché ho una bella voce,
canto perché la chitarra
possiede sentimento e ragione.

Ha un cuore di terra
e ali di colomba,
è come acqua benedetta
che benedice gioie e dolori.

Quì il mio canto trovò uno scopo
come diceva Violeta
chitarra lavoratrice
con profumo di primavera.

La mia chitarra non è dei ricchi
né sembra esserlo
il mio canto è per le impalcature
che cercano di raggiungere le stelle,
perché il canto ha senso
quando palpita nelle vene
di chi morirà cantando
le verità sincere,
non serve a raccogliere premi fugaci
né per darmi fama internazionale
ma è il canto di un spicchio di terra
che giunge giù fino in fondo al mondo.

Là, dove tutto giunge
e dove tutto ha inizio
un canto che sia stata coraggioso,
sarà sempre una canzone nuova.

inviata da Kiocciolina - 30/7/2007 - 07:15




Lingua: Italiano

Questa è la versione tradotta e cantata da Marina Valmaggi nel disco "La colomba e il colonnello" (1977): "Non canto per cantare"
NON CANTO PER CANTARE

Io non canto per cantar
né perché ho voce da offrire.
Canto e so che la chitarra
ha sentimento e passione.
Ha l'amore della terra
e le ali di una colomba
e come fa l'acqua santa
segna la gioia e il dolore.
Così fiorisce il mio canto
come una vita che nasce
chitarra forte e sincera
con suoni di primavera.

Non canto per i potenti
né per cercare un applauso.
La mia canzone va in alto
per arrivare alle stelle.
Un canto ha dentro la forza
ed il colore lucente
di chi ha vissuto cantando
le verità più sincere.
Non finirà con il tempo
non morirà il suo ricordo.
Quello che nasce dal vero
sempre sarà un canto nuovo.

inviata da Jacopo Capurri - 16/8/2011 - 20:20




Lingua: Inglese

English translation by policron.
MANIFESTO

I don't sing just for to sing
neither to have good voice,
I sing because the guitar
has sense and reason.

It has earth's heart
and little dove's wings,
it is as the blessed water
it crosses glories and sorrows

Here was inserted my song
as Violeta said
hard-working guitar
with smell of spring.

That it is not guitar of rich ones
neither sew that looks like each other
my song is of the scaffolds
to reach the stars,
that the song have sense
when it palpitates in the veins
of the one that will die singing
the true truths,
not the fleeting flatteries
neither the foreign fames
but the song of a rasher
until the bottom of the earth.

There where everything arrives
and where everything begins
chant that has been valiant
it will always be new song

inviata da polo - 26/9/2007 - 20:44




Lingua: Svedese

La versione svedese di Cornelis Vreeswijk fattaci pervenire da Marcia Rosati
Svensk översättning av Cornelis Vreeswijk bidragen av Marcia Rosati
Cornelis Vreeswijk
MANIFEST

Inte för sångernas skull
eller för röstens darr
men för att min gitarr
är utav sånger full.
Sånger som jordens hjärta,
blinda som duvor i natten.
Milda som heligt vatten
lindrar de döendes smärta.
Sånger måste man bruka,
säger min Violeta,
hela dom bittert sjuka!
Hon visste allt om detta.

Ingen gitarr alls åt er
som bara er själva berikar.
Denna gitarren jag ger
åt er som är mina likar.
Sångerna må höras väl!
Offra ditt liv för detta!
Sjung dem med hela din själ!
säger min Violeta.
Inte för ovationer
eller för kapital
men för en bit av jorden,
oändligt djup, fastän smal.

Allting ska ske oss på nytt.
Allting sker många gånger.
Sånger som har någon mening
är alltid nya sånger.

inviata da CCG/AWS Staff - 12/11/2007 - 21:16


...ed infatti sei morto cantando parole vere, di vera libertà... mentre quei maiali ti torturavano, ti deridevano e ti uccidevano...

...Victor, la tua voce risuonerà in eterno, la tua sarà sempre una canzone nuova, una canzone immortale... rivivrà nel cuore del tuo popolo, di ogni popolo del mondo che cerca la libertà...

Hasta Siempre Victor...

by HMMurdock

Andrea - 3/12/2009 - 14:38


On Thursday night in Santiago, Bruce performed Victor Jara’s “Manifiesto.” Bruce introduced the song in Spanish, translated by Backstreets to:

“In 1988 we played for Amnesty International in Mendoza, Argentina, but Chile was in our hearts. We met many families of desaparecidos, which had pictures of their loved ones. It was a moment that stays with me forever. A political musician, Victor Jara, remains a great inspiration. It’s a gift to be here and I take it with humbleness.”


“Nel 1988 suonammo per Amnesty International a Mendoza, Argentina, ma il Cile era nei nostri cuori. Abbiamo incontrato molte famiglie di desaparecidos, che avevano foto dei loro cari. Fu un momento che è rimasto con me per sempre. Un musicista impegnato, Victor Jara, rimane una grande ispirazione. è un onore essere qui, e la eseguo con umiltà"

17/9/2013 - 17:00


k - 20/11/2017 - 06:36


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org