Lingua   

(Didn't Know I Was) Unamerican

Ian Rhett


Lingua: Inglese



Lyrics and Music by Ian Rhett
Testo e musica di Ian Rhett

ianrhett
Didn't know I was Un-American
For choosing to give a damn
Or unpatriotic
For daring to take a stand
For what I believe in
Looks like freedom to me
Expressions of liberty
Wanting Our America to be
A responsible Hegemony

Didn’t know I was a communist
For wanting to share the wealth
It doesn’t take an economist
To measure the cost of health
And What I believe in
Looks Like Heaven to me
One human Family
Where everybody’s got enough to eat
And something warm to cover their feet

Didn’t know I’d be labeled a terrorist
For daring to speak my mind
It’s becoming more precarious
For failing to toe the line
And What I believe in
Sounds Like Freedom to me
Like the sons of liberty
In 1773
Dumping 45 tons of tea

Didn’t know I was in the minority
Of people who love the earth
I hope it becomes a priority
Before it gets any worse
And What I believe in
Looks like heaven to me
Where angels take the shape of the trees
Giving us clean air to breathe
From the rivers to the mountains and streams

Didn’t know I hated the country
For acknowledging the truth
This war is despicable profiteering
At the expense of our youth
And What I believe in
Looks like Heaven to me
With all of humanity
Living as community
In relative harmony

I know it’s just a song
But if the whole world sang along
How much longer would it be this way?

inviata da Riccardo Venturi - 11/7/2007 - 20:25



Lingua: Italiano

Versione italiana di Riccardo Venturi
Firenze, 11 luglio 2007
(NON LO SAPEVI CHE ERO) ANTIAMERICANO

Non lo sapevi che ero antiamericano
Perché avevo scelto di non fregarmene un cazzo
O che ero antipatriottico
Perché osavo difendere
Quello in cui credo
Che mi sembra sia la libertà,
La libertà di espressione
E volere che la nostra America
Sia una nazione-guida responsabile

Non lo sapevi che ero un comunista
Perché volevo condividere la ricchezza
Non ci vuole un economista
Per misurare il costo della salute
E quello in cui credo
Mi sembra il paradiso,
Una sola famiglia umana
Dove ognuno ha abbastanza da mangiare
E qualcosa di caldo per coprirsi i piedi

Non lo sapevi che sarei etichettato come terrorista
Perché ho il coraggio di dire ciò che penso,
Sta diventando sempre più difficile
Per chi rifiuta di mettersi in riga
E ciò in cui credo
Mi sembra sia la libertà,
Come i figli della libertà
Nel 1773
Quando buttarono in mare 45 tonnellate di thè

Non lo sapevi che ero tra la minoranza
Di persone che amano la terra,
Spero che diventi una priorità
Prima che vada peggio
E ciò in cui credo
Mi sembra il paradiso
Dove gli angeli prendono forma d'alberi
Dandoci aria pulita da respirare
Dai fiumi alle montagne e ai torrenti

Non lo sapevi che odiavo questo paese
Perché riconoscevo la verità
Questa guerra è uno spregevole profitto
A spese della nostra gioventù
E ciò in cui credo
Mi sembra il paradiso
Vivere come una comunità
Assieme a tutta l'umanità
In relativa armonia

Lo so, è solo una canzonetta
Ma se tutto il mondo la cantasse con me
Quanto più lungo sarebbe questo cammino?

11/7/2007 - 21:42


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org