Lingua   

(The Man Who Dropped The Bomb On) Hiroshima

Rod MacDonald


Lingua: Inglese

Scarica / ascolta

Loading...

Ti può interessare anche...

Hiroshima mon amour
(Alcatrazz)
Just a Video Game
(Rod MacDonald)
Auschwitz (Canzone del bambino nel vento)
(Francesco Guccini)


Lyrics and music by Rod MacDonald
Testo e musica di Rod MacDonald
da/from "Recognition"
rodmacdonald.net

rec
The man who dropped the bomb on Hiroshima
sat eating in a Georgia restaurant
some chicken salad and potatoes
talking 'bout the one big thing he'd done
I asked him "was there ever a moment
when you wondered 'am I doing something wrong?'
Did you ever have a moment's doubt inside you,
you shouldn't let this one big thing be done?"
He said "You know they never told us what we were carrying
they didn't want to risk we'd change our flight
when we flew over the pre-programmed co-ordinates
that bomb fell out on everything in sight."

The man who dropped the bomb on hiroshima
said "You know I toured Japan after the war
I had to go see for myself
what it was we dropped that one big thing for.
"In every little airport and hanger
were planes all tooled for suicide attacks
I left there thinking we'd made that war end sooner
and man, I never did go back."

Then the man who dropped the bomb on Hiroshima
sat back in his chair and looked my way
He said "All my life I been explaining
the one big thing I did one day.
"All I ever did was serve my country
I loved my wife and worked to raise my kids
and sometimes when the phone rings at midnight
a voice says 'how could you do what you did?'

"Someday, when I meet my maker
I'll know if my one big thing was right."
Then The Man Who Dropped The Bomb On Hiroshima
saluted me, and walked into the night.

inviata da adriana - 29/3/2007 - 09:54



Lingua: Italiano

Versione italiana
L'uomo che buttò la bomba su Hiroshima
sedeva mangiando in un ristorante della Georgia
un po' di insalata di pollo e patate
parlando della grande cosa che aveva fatto
gli chiesi "c'è mai stato un momento
in cui ti sei domandato 'sto facendo qualcosa di male?'
Hai mai avuto un momento di dubbio dentro,
sul fatto che non avresti dovuto lasciare che questa grande cosa venisse fatta?"
Disse "sai che non ci hanno mai detto cosa stavamo portando
non volevano rischiare che cambiassimo la traiettoria
quando volavamo sopra le coordinate pre-programmate
quella bomba cadde su ogni cosa in vista"

L'uomo che buttò la bomba su Hiroshima
disse "sai che ho visitato il Giappone dopo la guerra
dovevo andare a vedere per me stesso
per quale motivo avevamo buttato quella grande cosa.
"In ogni piccolo aereoporto e hanger
c'erano aereoplani tutti preparati per attacchi suicidi
ho lasciato quel posto pensando che avevamo fatto finire quella guerra più in fretta
e amico, non sono più tornato indietro."

Poi l'uomo che buttò la bomba su Hiroshima
sedette sulla sua sedia e guardò nella mia direzione
disse "ho passato tutta la mia vita a spiegare
la grande cosa che ho fatto un giorno.
"Tutto ciò che ho fatto è stato servire il mio paese
ho amato mia moglie e lavorato per crescere i miei bambini
e a volte quando il telefono suona a mezzanotte
una voce dice 'come hai potuto fare quel che hai fatto?'

"Un giorno, quando incontrerò il mio creatore,
saprò se la mia grande cosa era giusta."
Poi l'Uomo Che Buttò La Bomba Su Hiroshima
mi salutò, e se ne andò nella notte.

inviata da Federica - 7/5/2011 - 20:08


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org