Lingua   

Pezzi di cielo

Lorenzo Monguzzi
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Si potrebbe
(Lorenzo Monguzzi)
Un'idea
(Giorgio Gaber)
Tempi difficili
(Lorenzo Monguzzi)


2013
Portavérta

HKM173

Una canzone antimilitarista, durante il servizio militare invece di suonare il silenzio, suona La Bamba
Sopra di noi spostano pezzi di cielo
e tuona forte ma non vedi il temporale,
noi teste magre ci somigliamo tutti
e in tutti ci somiglia l'intenzione.
Che scapperemmo via se si potesse
che scapperemmo ognuno chissà dove
a riallacciare il filo di una vita
che altrove sta continuando senza di noi.
Senza di noi che siamo in fila per mangiare
senza di noi che siamo in fila per capire
che adulti si diventa stando dritti
che adulti si diventa stando soli.

Ha più di cento penne il bersagliere
e corre corre lui non può cadere
sul Monte Grappa c'è la ricciolina
che aspetta tutto il giorno, poverina.

E noi contiamo i giorni che ci mancano, le nostre possibilità
di attraversare indenni questo mare pieno di difficoltà
che passi questo tempo che dal mondo ci separa
che corra via veloce proprio come la fanfara,
e tu che quella notte ci hai stupito
tu che quella notte ci hai svegliato,
avevi la tua tromba sovversiva
e la tua testa che non si piegava,
toccava a te suonare il silenzio nel piazzale
che intanto noi facciamo il contro appello
e poi si va tutti a dormire,
ma invece di fermarti nel punto stabilito sull'attenti
ti abbiamo visto correre lontano e arrampicarti
sul monumento della guerra d'Africa
ti sei seduto sulla moto
e noi t'abbiam guardato, ci siam detti ' è impazzito'
e poi hai imbracciato la tua tromba e al posto dell'attenti ci hai suonato...

[La Bamba]

E cento canottiere alla finestra
che gridano e che battono le mani
e libertà ritira su la testa
e casca il mondo, tutti giù per terra
la notte che la gioventù vinse la guerra.

inviata da dq82 - 5/4/2017 - 14:59



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org