Lingua   

Pace

Almamegretta


Lingua: Napoletano


Ti può interessare anche...

Brigante se more
(Musicanova)
Ilah shadday
(Raiz)
Figli di Dio
(Almamegretta)


(1992)

da "Figli d'Annibale"


Il testo si trova su tuttotesti. Questa versione però è stata trascritta correttamente in napoletano da ΔΙΩRAMA Poco Ligio All'Ufficialità
'Sta terra mia' nun trova' ancora' pace
pecché 'o sistema' cresce' 'ngopp'a guerra
'sta terra mia' nun trova' ancora' pace
pecché 'o sistema' cresce' ngopp'o sanghe
'll’uommene' vonne' pace pace pace 'ngopp'a terra' pace pace oi oi je
'e ffemmene' vonne' pace pace pace 'ngopp'a terra pace pace oi oi je
'e ccriature' vonne' pace pace pace 'ngopp'a terra' pace pace oi oi je
nuje' vulimmo' pace pace pace je ou oih

'a guerra' nunn’a voglio' cchiu' 'ngopp'a terra' mia
chello' che' voglio' è sulamente'
pace pace uo uou uoe
né armi né potere' sulo' pace
né stato' né confini' sulo' pace
né razza né nazione sulo' pace
vulimmo' campa’ tutte' comme' frate
'll’uommene' vonne' pace pace pace 'ngopp'a terra pace pace oi oi je
'e ffemmene' vonne' pace pace pace 'ngopp'a terra pace pace oi oi je
'e ccriature' vonne' pace pace pace 'ngopp'a terra pace pace oi oi je
nuje' vulimmo' pace pace pace je uo oh ooh

no' 'a guerra' nunn'a vulimmo cchiù ngopp'a terra' nosta
chello' che' vulimmo' è sulamente'
pace pace
pace pace
pace pace
pace pace pace
pace pace
pace pace
pace pace

inviata da Silva - 24/2/2007 - 17:49


Ho fatto correggere ad un mio amico linguista napoletano la trascrizione. Il commento è stato: "Sei raro come le persone che sanno scrivere il napoletano..."

Ipse dixit. Propongo di sostituire la mia trascrizione più precisa alla prima di questa pagina.
(ΔΙΩRAMA Poco Ligio All'Ufficialità!)

Proposta accolta! Grazie

29/12/2008 - 13:01



Lingua: Napoletano (Schwanized :P)

Auspico un risorgimento linguistico napoletano (e non solo napoletano, e non solo linguistico). Devo dire però, RV, che mi seduci tantissimo con la scevà napoletana non solo "pronunciata", ma anche trascritta, come fai qui. Si chiarirebbe la confusione dovuta alla ricchezza di troncamenti e accenti del napoletano.
Proverò a trascrivere questa traduzione secondo le classiche linee guida e questa distinzione tra troncamento e scevà, vediamo come va...

N.B.: la canzone non è totalmente in napoletano, per ragioni foniche, per esempio, "guerrə" diventa "guerra", come anche "sanghə" e "sanghe".
PACE

'Sta terra miə nun trovə ancorə pace
pecché 'o sistemə crescə 'ngopp'a guerra
'sta terra miə nun trovə ancorə pace
pecché 'o sistemə crescə ngopp'o sanghe
'll’uommenə vonnə pace pace pace 'ngopp'a terrə pace pace oi oi je
'e ffemmenə vonnə pace pace pace 'ngopp'a terra pace pace oi oi je
'e ccriaturə vonnə pace pace pace 'ngopp'a terrə pace pace oi oi je
nujə vulimmə pace pace pace je ou oih

'a guerrə nunn'a vogliə cchiù 'ngopp'a terrə mia
chellə che' vogliə è sulamentə
pace pace uo uou uoe
né armi né poterə sulə pace
né statə né confinə sulə pace
né razza né nazione sulə pace
vulimmə campa’ tuttə commə frate
'll’uommenə vonnə pace pace pace 'ngopp'a terra pace pace oi oi je
'e ffemmenə vonnə pace pace pace 'ngopp'a terra pace pace oi oi je
'e ccriaturə vonnə pace pace pace 'ngopp'a terra pace pace oi oi je
nujə vulimmə pace pace pace je uo oh ooh

nə 'a guerrə nunn'a vulimmə cchiù ngopp'a terrə nosta
chellə chə vulimmə è sulamentə
pace pace
pace pace
pace pace
pace pace pace
pace pace
pace pace
pace pace

inviata da ΔΙΩRAMA Poco Ligio All'Ufficialità! - 31/12/2008 - 21:45


Ehilà e buon anno!

Dunque, devo rispondere alla tua...dichiarazione di seduzione, che mi ha fatto sorridere non poco e, lo confesso, anche cominciare bene quest'anno "sitesco", appena tornato da un capodanno oltremodo innevato.

In realtà non saprei come risponderti bene, e non intendo tirare in ballo studi gli studi matti e disperatissimi, più o meno su tutti gli idiomi del globo terraqueo, che ho fatto in passato. Lasciamoli stare, gli anni passati, ché forse è meglio. Preferisco tirare in ballo l'attenzione agli altri e al modo in cui parlano. Mi trovo di fronte, ad esempio, un napoletano? Mentre mi parla cerco di ascoltare non solo quello che dice, ma come lo dice, e lo "incamero". Non potrei dirti oltre, perché è una cosa che mi viene naturale. Ognuno ha delle cose che sono, come dire, insite; per me è così fin da piccolo. Così come c'è chi ha fin da bambino piccolo talento per la musica o per la scrittura, io l'ho avuto per le lingue; il che non mi ha impedito, come tanti e tanti altri "talentuosi naturali", di fare la mia brava dose di fame e di cintura stretta. Va bene così. Intanto, specialmente qui dentro, quel che ho incamerato in 45 anni e rotti di vita cerco di metterlo a disposizione, casomai risultasse di una qualche utilità; almeno mi piace pensare che sia così :-)

Saluti cari...e buon proseguimento!

Riccardo Venturi - 2/1/2009 - 18:54



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org