Lingua   

Partigian 'd le muntagne

anonimo
Lingua: Italiano (Piemontese)


Ti può interessare anche...

I dispiasì d'noi autri povri alpin
(anonimo)
La notte dei partigiani viventi
(Acid Folk Alleanza (A.F.A. ))
A Silva
(Luca Bassanese)


[1943-45]
Canzone partigiana in dialetto piemontese, di autore anonimo.
Trovata in “Canta ovrié! Canta partigian!” - Canzoni di lotta in lingua piemontese, una piccola pubblicazione della casa editrice Draffin, dedicata a Tavo Burat, al secolo Gustavo Buratti Zanchi (1932-2009), bergamasco d'origine e biellese d'adozione, scrittore e giornalista, studioso delle minoranze linguistiche e delle autonomie locali.
Là tra i munt e le valade
A j è 'd fieui ch'a cuntinuu a rischiè
Per fè fora tedesc e fscista
E l'Italia dabun liberè

L'è 'l curage la sua arma pi bela
L'è giüstissia sua fede pi püra
E sarà sua vita düra
ch'a 's darà la libertà

Partigian 'd le muntagne
gnün nemis a 't fa tramblè
ai tedesc a j fas paüra
ai fascista a j das darè

tropa gent a sta 'n pianura
a fe' i stassi 'n ti cafè
ma la giuventü pi dura
sta 'n muntagna a gueregiè

la muntagna l'è granda e l'è bela
ma 'n bel di calaruma 'n pianüra
per rangè tüti i cunt 'n suspeis
liquidè ogni sporca figüra

traditur e vigliac d'ogni rassa
perdi niente a spetè ancura 'n poc
stè tranquil: vostra lürida plassa
a val gnanca pi quatr sold

sensa dese tanta sagna
sensa fè tantu ciadel
'l partigian sta 'n muntagna
e aspeta 'l mument bel

côl bel di a 's dirà a chi ciama
se 'd fascista a j na jè pi:
l'è passaie i partigian
tüti quanti a sun sparì!

inviata da Bernart Bartleby - 14/10/2016 - 17:26



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org