Lingua   

Alla mattina quando spunta il sole

I Gufi
Lingua: Italiano



Una satira del risveglio della caserma, dallo spettacolo antimilitarista "Non spingete scappiamo anche Noi" (1969)


Non spingete, scappiamo anche noi (1969)
Testi di Luigi Lunari - Musiche di Lino Patruno

Non spingete scappiamo anche noi


La storia che tra poco - Io sono un generale - Io sono un generale (L'arrivo delle reclute) - Non creder che sia l'abito - Tempo di Berceuse (Qui siamo sepolti per sempre) - La Ballata del milite ignoto - Autoradiomanovre di Primavera - Era Natale - La Piccola Vedetta Lombarda - Non spingete, scappiamo anche noi - Alla mattina quando spunta il sole - Cento e cento soldatini - La mia battaglia l'è al sabato sera - Ave Maria - Contadini dell'Estremo Oriente - Canzone della Libertà - Risotto Militare

Alla mattina quando sorge il sole
e quando l'aria è fresca e cristallina
tutta si riempie di garrule carole
la caserma dal tetto alla cantina
suona la squilla il gaio trombettiere
saluta il giorno l'attentaa sentinella
e il burbero sergente va a vedere
se fra i gerani c'è ancor
la coccinella

(filastrocca:)
Cento e cento soldatini
lascian chicchere e piattini
lascian burro e marmellata
corron tutti all'adunata.
Su pigracci fa il Maggiore
che veloci corron l'ore!
Egli arroca, impreca e grida,
ma fra i baffi par che rida.
L'istruzione è vera gioia, che ci strappa dalla noia.
All'assalto ci si lancia,
c'è chi striscia sulla pancia
chi si straccia i pantaloni
sopra un muro di spunzoni
e chi nel fango oh Dio che bello,
si fa su come un porcello!

(dalla canzone originale repubblichina:)
C'è a chi piace far l'amore
c'è a chi piace far denaro
a noi piace far la guerra
con la morte a paro a paro
Siamo cento, cento e cento
tutti forti arditi e sani
un po' matti, un po' poeti
ma il fior fior degli italiani.

inviata da Piersante Sestini - 19/8/2016 - 00:02



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org