Lingua   

Cinturini

Lucilla Galeazzi
Lingua: Italiano (Umbro Ternano)



Il canto delle operaie dello Jutificio Centurini, a Terni.

Il-Messaggero-27-12-2015-p.-56-web
Semo de Cinturini
lasciatece passa',
semo belle e simpatiche
ce famo rispetta'.

Matina e sera, ticchetettà,
infinu a sabadu ce tocca d'abbozza'
matina e sera, ticchetettà,
infinu a sabadu ce tocca d'abbozza'.

Quanno fischia la sirena
prima innanzi che faccia jiurnu,
ce sentite atturnu atturnu
dentro Terni da passa'.

Matina e sera, ticchetettà

Quanno a festa ce vedete
quanno semo arcutinate
pe' signore ce pijate
semo scicche in verità.

Matina e sera, ticchetettà

Se quarcunu che se crede,
perché semo tessitore,
ma se noi famo all'amore
lo facemo pe' scherza'.

E se ce dicono, tant'accuscì,
je dimo squajatela, pe' me tu poli jì
e se ce dicono, tant'accuscì,
je dimo squajatela, pe' me tu poli jì

matina e sera, ticchetettà

inviata da adriana - 13/6/2016 - 09:53


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org