Lingua   

La Conta

Evelin Bandelli


Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Nessuno ha più coraggio
(Gildo dei Fantardi)
Lettera a Mio Padre
(Evelin Bandelli)
La ruota del tempo
(Alfredo Bandelli)


Evelin Bandelli. La foto ci è stata spedita da Gildo dei Fantardi, che ringraziamo di cuore.
Evelin Bandelli. La foto ci è stata spedita da Gildo dei Fantardi, che ringraziamo di cuore.


Anche questa canzone l'ho ascoltata per la prima volta a casa di Evelin Bandelli, mentre si facevano le prove per lo spettacolo Nel segno di Bandelli. Tra le tante che Evelin mi proponeva, per poi fare la scelta del repertorio, ad un certo momento mi disse che stava cercando di finire di comporre una canzone contro la guerra in Irak e dedicata ad un segno di commemorazione e in ricordo della memoria, di chi era caduto in battaglia. Insomma voleva scrivere una canzone attuale, ma che rimanesse integra nel tempo e che servisse da monito per tutte le guerre e i guerrafondai, e portasse un vero sentimento di pace tra le popolazioni. Accennò per un momento le prime strofe che ancora non erano aggiustate e anche la melodia era da ritoccare assai. La canzone poi l'ho riascoltata per intero nella sua completezza nel corso dello spettacolo Nel segno di Bandelli e devo dire che per me, ma è soltanto una mia misera opinione, è un grande capolavoro.
basta analizzare il testo e spero di avere ragione.
Anche di questa canzone invierò al più presto l'mp3 registrato dal vivo e la canzone è depositata alla siae autore BANDELLI - titolo del brano: LA CONTA
Canto con rabbia la rabbia che ho dentro
di un mondo cattivo di un mondo cruento
canto cantando da un popolo sordo
da un popolo muto accecato ed ingordo

canto cantando il dolore e la rabbia
di uomini vivi che vivono in gabbia
canto cantando le vittime inermi
di guerre volute da sporchi governi

canto contando le vittime inermi
di guerre volute da sporchi governi

canto le donne che piangono i figli
uccisi da uomini armati di gigli
canto quegli uomini armati d'amore
rubarono vita ma persero il cuore

canto violenze di strappi ed abusi
canto di come il governo li ha uccisi
canto dei morti lasciati su un letto
di lacrime amare in mezzo a un deserto

canto dei morti lasciati su un letto
di lacrime amare in mezzo a un deserto

canto d'un pianto mia cara compagna
perché ad ogni lacrima il sangue ti bagna
canto non piangere piccolo mio
perché a giudicare ci penserà un Dio

canto cantiamo cantando una storia
che salvi la vita in barba alla gloria
canto cantando la storia è finita
finita la conta comincia la vita

canto cantando la storia è finita
finita la conta comincia la vita

inviata da Luciano Filippi alias Gildo dei Fantardi - 17/1/2007 - 20:51



Lingua: Francese

Version française – Le Conte - Marco Valdo M.I. – 2008,
Chanson italienne – La Conta – Evelin Bandelli
Je chante, avec la rage au dedans, la rage que j'ai
contre un monde cruel, contre un monde mauvais
Je chante en chantant à un peuple sourd
à un peuple muet, à un peuple gourd.

Je chante en chantant la douleur et la rage
des hommes vivants qui vivent en cage
Je chante en chantant les victimes désarmées
des guerres voulues par des gouvernements surarmés

Je chante en comptant les victimes désarmées
des guerres voulues par des gouvernements surarmés

Je chante les femmes qui pleurent leurs fils
tués par des hommes armés de lys.
Je chante ces hommes armés d'amour.
Ils volent la vie mais perdent leur cœur.

Je chante la violence des coups et des abus.
Je chante comment le gouvernement les a tués.
Je chante les morts abandonnés au milieu d'un désert
Sur un lit de larmes amères.

Je chante les morts abandonnés au milieu d'un désert
Sur un lit de larmes amères.

D'un pleur, je chante ma chère compagne
car à chaque larme, le sang te noie.
Je chante pour que tu ne pleures pas, mon petit,
Car un Dieu pensera à juger.

Je chante, nous chantons en chantant une histoire
qui sauva la vie au mépris de la gloire.
Je chante en chantant l'histoire est finie,
fini le conte, commence la vie.

Je chante en chantant l'histoire est finie,
fini le conte, commence la vie.

inviata da Marco Valdo M.I. - 26/9/2008 - 23:32



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org