Lingua   

Ayer nomás

Moris
Lingua: Spagnolo


Ti può interessare anche...

La balsa
(Tanguito)
El oso
(Moris)
Lo inhumano
(Tanguito)


[1967]
Scritta da Mauricio Birabent, in arte Moris, e Alberto Raúl Lernoud, in arte Pipo Lernoud
La canzone, nella versione edulcorata ed autocensurata scritta da Litto Nebbia, stava sul Lato B de La balsa, nell’interpretazione de Los Gatos
La versione originale è invece presente nel disco d’esordio di Moris, “Treinta minutos de vida” pubblicato nel 1970 dalla piccola etichetta indipendente Mandioca.

Treinta minutos de vida

L’originale di “Ayer nomás” di Moris era una canzone di protesta. Era il 1967 e (quasi) tutti i giovani protestavano, e a ragione. Il rock 'n' roll era la musica che incarnava la protesta. E i discografici sapevano di poterci fare un sacco di soldi. Ma in Argentina c’era la solita dittatura militare di turno, quella del generale golpista Onganía, soltanto un antipasto di quello che sarebbe accaduto qualche anno dopo, ma i giovani che protestavano, i cappelloni e i rockettari erano sul libro nero del regime. Sicchè la RCA Victor disse a Litto Nebbia che il brano del suo amico Moris era buono ma che il testo non andava bene, bisognava cambiarlo radicalmente. Moris disse OK e Los Gatos ebbero un’altra hit, insieme a “La balsa” di Tanguito, sul cui testo Litto Nebbia era già intervenuto cambiando l’originale “mundo de mierda” in “mundo abandonado”.
Un bel “pompiere” ‘sto Litto Nebbia, non c’è che dire!
Il testo che qui propongo è ovviamente l’originale. Quello de Los Gatos non ha nemmeno senso che esista sulle CCG/AWS.
Ayer nomás
en el colegio me enseñaron
que este país es grande y tiene libertad.

Hoy desperté
y vi mi cama y vi mi cuarto
en este mes no tuve mucho que comer.

Ayer nomás,
mis familiares me decían
que hay que tener dinero para ser feliz.

Hoy desperté
y vi mi cama y vi mi cuarto
ya todo es gris y sin sentido
la gente vive sin creer.

Ayer nomás
había una chica en mi cuarto
y la besé sin fundamento
Hoy ya la chica ya no está.

Ayer nomás
vi una chica en mis brazos
En este mes no tuve mucho que comer.

Ayer nomás
salí a la calle y vi la gente
ya todo es gris y sin sentido
la gente vive sin creer
Sin creer, sin creer, sin creer.

inviata da Bernart Bartleby - 21/3/2016 - 11:16



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org