Lingua   

Regarde un peu la France

Christophe Miossec


Lingua: Francese


Ti può interessare anche...

La guerre
(Christophe Miossec)
Sai dove
(Giorgio Canali & Rossofuoco)


Paroles et musique: Christophe Miossec
Album: Boire (1995)
Boire

Buonasera

Prima di tutto mi devo un po' scusare con voi se, praticamente, sono scomparsa appena comparsa...ma ho due figlie sposate sparse per la Francia e sono andata col treno a trovarle stando fuori quasi un mese e rompendo loro le scatole come si conviene a una vecchia mamma rompiscatole. Quando mi hanno chiesto che cosa combinavo, ho detto loro anche che mi ero infilata in un sito di canzoni contro la guerra (e altro) e si sono messe le mani nei capelli. Ora che sono tornata a casa dai miei gatti, eccomi di nuovo sperando di fare qualche cosa di utile. Per ricominciare, ecco Christophe Miossec di cui ho visto che avete già una canzone: ma come fate a conoscere anche Miossec, dove siete andati a pescarlo? A me, devo dire, Miossec non è mai piaciuto poi così tanto, però ha fatto tre o quattro canzoni che invece mi piacciono molto. Ve ne presento una dove non la manda a dire, è di parecchi anni fa (più di venti) e parla della Francia, questo mio paese dove sono nata e vissuta sempre ma che è il mio paese solo per due terzi (ci tengo a essere per un terzo toscana). Non crederete certo che la Francia, malgrado tutto, se ne stia tutta lì a cantare marsigliesi e a appiccicare bandiere tricolori alle finestre; alle mie finestre ci sono fiori e l'unica bandiera è quella dell'Olympique Marseille perché ogni tanto vado a fare il tifo. Quindi, come dice il Miossec, "guardate un po' la Francia", che poi sarebbe la Francia del 1995 ma non fa niente. Nella canzone viene nominato tale "Pasqua", si tratta di Charles Pasqua all'epoca ministro di qualcosa (dell'interno? non me ne ricordo), un fascistone dalla faccia suina che allora credevamo il peggio del peggio, se non che dopo sono venuti altri peggi dei peggi dei peggi. Saluti cari e ben ritrovati, avv. Jeanne Auban Colvieil da Arles (Francia).
Je t'en prie fais moi confiance
Encore cinq secondes, encore une heure
Même si je merde en permanence
Ca ira peut-être mieux ailleurs
Car je serai en permanence
Ton angélique enfant de choeur
La coupe aux lèvres de préférence
Le poitrail nu, tire en plein coeur
Regarde-moi sans défiance
Sans coup de sonde, sans froideur
Oh ma belle innocence
Qui avance à coups de cutter
Même si c'est la crise en permanence
Et que nous sommes complètement chômeurs
On trouvera la solution je pense
Allez avance, n'aie pas peur
C'est au fond de tes yeux
C'est au fond de tes yeux
Regarde un peu la France
C'est magnifique non, toute cette torpeur
Tous ces anciens de l'adolescence
Immobiles devant Pasqua l'horreur
C'est au fond de tes yeux
C'est au fond de tes yeux
Que je foutrai le feu
Que je foutrai le feu
Et l'on aura si chaud tous les deux
Qu'on dira merde au bon Dieu
Et surtout à Jean Paul II
Et surtout à Jean Paul II

inviata da Avv. Jeanne Auban Colvieil, Arles (France) - 26/1/2016 - 20:38



Lingua: Italiano

Traduzione italiana di Jeanne Auban Colvieil
GUARDA UN PO' LA FRANCIA

Ti prego fidati di me
ancora cinque secondi, ancora un'ora
anche se mi va di merda sempre
forse andrà meglio da qualche altra parte
perché io sarò sempre
la tua celestiale voce bianca
la tua utopia preferita
a petto nudo sparami in pieno cuore
guardami senza aria di sfida
senza spari in aria, senza freddezza
oh, mia bella innocenza
che avanza a colpi di taglierino
anche se è crisi permanente
e siamo completamente disoccupati
si troverà la soluzione, penso
dai su vai avanti e non aver paura
è in fondo ai tuoi occhi
è in fondo ai tuoi occhi
guarda un po' la Francia
non è magnifico, no, tutto questo torpore
immobili davanti a Pasqua, quell'orrore
è al fondo dei tuoi occhi
è al fondo dei tuoi occhi
che darò fuoco
che darò fuoco
e tutti e due s'avrà talmente caldo
che si manderà in culo il buon dio
e soprattutto giovanni paolo II
e soprattutto giovanni paolo II

26/1/2016 - 20:38



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org