Lingua   

Svalutation

Adriano Celentano
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Un albero di trenta piani
(Adriano Celentano)
Ventiquattro megatoni
(Umberto Eco)
Eve Of Destruction
(Barry McGuire)


[1976]
Scritta da Adriano Celentano, Vito Pallavicini, Luciano Beretta e Gino Santercole.
Nell’LP eponimo.

Svalutation

A metà degli anni '70, l'anima "folk" e acustica di Celentano ('Yuppi du') combatte con la sua voglia di ritmo e di un ritorno alle origini che trova espressione in brani ad elevato tasso percussivo come 'Prisencolinensinanciusol' o nei classici del rock rivisitati nell'album "Nostalrock" (curioso notare come nel 1975 John Lennon avrebbe compiuto un'operazione analoga nel disco "Rock'n'roll").
Alla fine quest'ultima tendenza prevale, e porta, nel 1976, a 'Svalutation', un rock costruito su una chitarra ritmica impeccabile e un incedere che oscilla tra Bill Haley (il rocker cui probabilmente Celentano deve di più dal punto di vista vocale) e l'Elvis Presley di 'Hound dog' e 'Jailhouse rock'.

Al di là della ritmica accattivante, il brano passa alla storia per il suo argomento: insieme a Gino Santercole, Luciano Berretta e a - a tanti anni da 'Azzurro' - Vito Pallavicini il "Molleggiato" se ne esce con una delle sue famose "encicliche" sulla realtà che lo circonda. Così, con un occhio all'Italia dello scandalo Lockheed e dei misteriosi "miniassegni", regala una rapida, divertente panoramica su inflazione, crisi petrolifera e degrado politico, senza dimenticare malcostume urbano e delinquenza. Schioccando le dita, Celentano riesce a rendere divertenti anche due o tre luoghi comuni dell'italiano medio ("Cambiano i governi niente cambia lassù" e il fatidico "…L'America è qua!"). Il colpo di genio rimane comunque il beffardo utilizzo del termine inglese: in risposta alla "austerity" invocata in quei giorni dal governo (primo passo verso la ormai abituale pratica di adottare un vocabolario anglosassone per suggerire che non c'è niente di strano, il fenomeno è già stato analizzato dai più abili esperti anglosassoni…), Celentano parla di "svalutation", "assassination" e, davanti a un incidente stradale, commenta laconico: "Che scontration!".

Il brano entra nella top ten italiana il 21 agosto 1976; ne uscirà tre mesi dopo, il 27 novembre: una permanenza lunghissima, senza mai tuttavia approdare al n.1, per il quale duellano per mesi due classici di quegli anni: 'Margherita' di Riccardo Cocciante e 'Non si può morire dentro' di Gianni Bella.

Molti anni dopo, nel 1992, la Rai invita il cantante a realizzare una trasmissione in due puntate che sancisce il suo ritorno in tv cinque anni dopo i celebri "sermoni" del Fantastico 1987. Il titolo del programma è 'Svalutation'. "Lo ha scelto una collaboratrice del direttore Angelo Guglielmi, pensando ad una mia vecchia canzone centrata su una precedente crisi. Ma sembra scritta adesso. Oggi la potrei riscrivere tale e quale: la crisi si presenta sempre con gli stessi segni", afferma Celentano alludendo al clima che, dopo le inchieste di "Mani Pulite", porterà alla cosiddetta "fine della Prima Repubblica".


A quanto scritto su Galleria della Canzone, aggiungo che “Svalutation”, anche se in una sola strofa, gira per un attimo lo sguardo al mondo e alle guerre che lo devastavano, allora come oggi… Nel 1976, in particolare, si era conclusa da qualche mese la guerra in Vietnam ma era in corso la guerra civile libanese, in Cambogia impazzavano Pol Pot e i suoi khmer rossi e in Irlanda del Nord divampava la guerra contro l’occupante inglese e tra cattolici e protestanti…
Eh la benzina ogni giorno costa sempre di più
e la lira cede e precipita giù
svalutation, svalutation.
Cambiano i governi niente cambia lassù
c'è un buco nello Stato dove i soldi van giù
svalutation, svalutation

Io amore mio non capisco perché
cerco per le ferie un posto al mare e non c'è
svalutation, svalutation.

Con un salario di un mese compri solo un caffè
gli stadi son gremiti ma la grana dov'è ?
svalutation, svalutation.

Mah, siamo in crisi ma,
senza andare in là
l'America è qua.

In automobile a destra da trent'anni si va
ora contromano vanno in tanti si sa
che scontration, che scontration !

Con la nuova banca dei sequestri che c'è
ditemi il valore della vita quant’è
svalutation, svalutation.

Io amore mio non capisco perché
tu vuoi fare il gallo poi fai l'uovo con me
sul lettation, sul lettation.

Nessuno che ci insegni a non uccidere c'è
si vive più di armi che di pane perché
assassination, assassination.

Ma quest'Italia qua
se lo vuole sa
che ce la farà
e il sistema c'è
quando pensi a te
pensa...
anche un po' per me.

inviata da Bernart Bartleby - 2/9/2014 - 12:32



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org