Lingua   

Canto de’ malavita

Gabriella Ferri
Lingua: Italiano (Laziale Romanesco)



So' stato carcerato pe 'n capriccio
perché portavo 'n berta 'n cortellaccio
scontrai la corte e me piovò de piccio:
“Fermo, sta fermo là! Fermo crevaccio!”

E mo' sto dentro, comme te posso ama'?
E mo' sto dentro, comme te posso ama'?
E mo' sto dentro, comme te posso ama'?
E mo' sto dentro, comme te posso ama'?
E mo' sto dentro, comme te posso ama'?

Me misero a li piedi 'n grosso impiccio
centocinquanta libbre de feraccio
m'ammanettorno co' le castagnole
e me portorno a le carceri nove.

E mo' sto dentro, comme te posso ama'?
E mo' sto dentro, comme te posso ama'?
E mo' sto dentro, comme te posso ama'?
E mo' sto dentro, comme te posso ama'?
E mo' sto dentro, comme te posso ama'?


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org