Lingua   

Povero diavolo

Modena City Ramblers
Lingua: Italiano



Pape sàtan, pape sàtan aleppe! 
Un tempo vi portavo tra la perduta gente 
Ma la perduta gente ora va fiera per lo mondo
L’angelo ribelle non conta ormai più niente
Le malebolgie han perso ogni valore 
Nella palude stigia si è spento il fuoco eterno 
Dove era pietà quand’era ormai ben morta 
Non resta che un affisso in vendita all’inferno

Fatti non foste a viver come bruti
Ma a viver come bruti vi siete abituati 
Virtute e conoscenza avete trascurato 
Ed esser peccatori non val più quale peccato 
Povero diavolo Povero diavolo Povero diavolo dimenticato!
Povero diavolo Povero diavolo Povero diavolo disoccupato!

Caronte dimonio ha venduto il suo battello 
Il suo occhio di bragia adesso è spento 
Si cruccia ubriaco di fiele e di vergogna
In coda all’ufficio di collocamento 
Cerbero fu fiera terribile e crudele 
ora latra mesto legato a una catena 
guardian di quegli ingiusti che un tempo divorava 
vederla in questo stato mi provoca gran pena

Fatti non foste a viver come bruti
Ma a viver come bruti vi siete abituati 
Virtute e conoscenza avete trascurato 
Ed esser peccatori non val più quale peccato 
Povero diavolo Povero diavolo Povero diavolo dimenticato!
Povero diavolo Povero diavolo Povero diavolo disoccupato!

Fatti non foste a viver come bruti
Ma a viver come bruti vi siete abituati 
Virtute e conoscenza avete trascurato 
Ed esser peccatori non val più quale peccato 
Povero diavolo Povero diavolo Povero diavolo dimenticato!
Povero diavolo Povero diavolo Povero diavolo disoccupato!

Ma da che è mondo e mondo io diavolo dannato 
Cerco di smarrirvi sulla giusta via
E forse ogni cosa che testè vi ho raccontato 
È l’ennesimo inganno, è solo fantasia


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org