Lingua   

Allegretto ma non troppo

Freak Antoni Band
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Karabigniere blues
(Skiantos)
Canzone per Che (Guevara Forever)
(Skiantos)
Riformato
(Skiantos)


(2009)
dall'EP del progetto "Balla la pace" di Roberto "Freak Antoni", Alessandra Mostacci e Paolo Buconi
Balla la pace

poi nell'album "Dimanismi plastici" della Freak Antoni Band - 2011
Dimanismi plastici
Dall'ultimo progetto di Freak Antoni, il leader degli Skiantos che ci ha lasciati pochi giorni fa.

"Allegretto ma non troppo", composta nella parte musicale da Alessandra Mostacci e nei "soli" di violino da Paolo Buconi, canzone presentata [con il solito insuccesso - scartata] al Festival di Sanremo. Il brano cerca una sua definizione della vita, mettendo a confronto contraddizioni esistenziali evidenti, e dunque il "non senso" del quotidiano che stranamente, forse, si avvicina più d'ogni altro concetto alla misteriosa ragione della [continua] fatica di vivere tra mille ostacoli. Il testo di Freak Antoni è eseguito nel progetto Balla la pace in due versioni: una con gli Skiantos e l'altra acustica stile “Ironikontemporaneo”. Succesivamente la canzone è stata riproposta dalla "Freak Antoni Band" che comprende musicisti che hanno fatto parte del progetto Ironikontemporaneo.
La vita è molto dura ma leggera
tutta in bianco e nero, colorata
la vita è una faccenda delicata.

Il tempo passa lento ma veloce
e ognuno porta a spasso la sua croce.

Vedi quanta gente disperata
ridere di gusto nella strada
il sole splende sempre quando piove
e il 6 rovesciato sembra 9

La vita è una casa senza tetto
spesso ti consola per dispetto
non ti lascia riposare
lei non vuol collaborare

Filastrocca della vita
quando godi è già finita
tanto l'uomo no, non comprenderà
continuando allegro a fischiettar.

Zigani,
favoriti in questura per le impronte...

La vita è una gran bella melodia
che spesso non s'accorda all'armonia
La vita è perfetta condizione
che tu non chieda alcuna spiegazione

La vita è un'altalena di sapori
che a ciascuno poi regala i suoi dolori
La vita è un girotondo da star fermi
un continuo alternarsi di governi

Filastrocca della guerra,
troppi corpi giù per terra
Tanto l’uomo no, non comprenderà
continuando allegro ad ammazzar

Filastrocca della vita
quando godi è già finita
tanto l'uomo no, non comprenderà
continuando allegro a fischiettar
continuando allegro ad ammazzar.

14/2/2014 - 12:32



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org