Lingua   

All’ombra

Trilussa


Lingua: Italiano (Laziale Romanesco)


Ti può interessare anche...

Un re umanitario
(Trilussa)
Corrado Guzzanti: Grande Raccordo Anulare
(GLI EXTRA DELLE CCG / AWS EXTRAS / LES EXTRAS DES CCG)
Er canto provìbbito
(Giuseppe Gioacchino Belli)


Versi di Trilussa, dalla raccolta intitolata “Giove e le bestie”, pubblicata nel 1932.‎
Recitata da Vittorio Gassman nel disco intitolato “Il mattatore” del 1959.‎
Musica di Guido Rocca e Piero Umiliani

Giove e le bestie

Il Mattatore

La targa in piazza Trilussa a Trastevere, ‎tra lungotevere Raffaello Sanzio e via di Ponte Sisto
La targa in piazza Trilussa a Trastevere, ‎tra lungotevere Raffaello Sanzio e via di Ponte Sisto
Mentre me leggo er solito giornale
spaparacchiato all'ombra d'un pajaro
vedo un porco e je dico: - Addio, majale! -‎
vedo un ciuccio e je dico: - Addio, somaro! -‎

Forse 'ste bestie nun me capiranno,‎
ma provo armeno la soddisfazzione
de potè di' le cose come stanno
senza paura de finì in priggione.‎

inviata da Bernart - 30/10/2013 - 15:35


Pure nel repertorio di Lando Fiorini (in "Noantri - Sonetti di Trilussa e canzoni", 1980)

Noantri

B.B. - 16/9/2017 - 21:40



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org