Lingua   

Hombres de hierro

León Gieco


Lingua: Spagnolo


Ti può interessare anche...

Santa Tejerina
(León Gieco)
Ed era come d'Autunno
(Andrea Buriani)
Nebbia infinita
(Andrea Buriani)


[1971]
Testo e musica di León Gieco
Letra y música de León Gieco

gc
Larga muchacho tu voz jóven como larga la luz el sol
que aunque tenga que estrellarse contra un paredón,
que aunque tenga que estrellarse se dividirá en dos.
Suelta muchacho tus pensamientos como anda suelto el viento
sos la esperanza y la voz que vendrá a florecer en la nueva tierra.
Hombres de hierro que no escuchan la voz
hombres de hierro que no escuchan el grito
hombres de hierro que no escuchan el llanto,
gente que avanza se puede matar
pero los pensamientos quedarán.

Puntas agudas ensucian el cielo como la sangre en la tierra,
dile a esos hombres que traten de usar a cambio de las armas su cabeza.
Hombres de hierro que no escuchan la voz,
hombres de hierro que no escuchan el grito,
hombres de hierro que no escuchan el llanto,
gente que avanza se puede matar.
Pero los pensamientos quedarán.

Hombres de hierro que no escuchan la voz,
hombres de hierro que no escuchan el grito,
hombres de hierro que no escuchan el llanto,
gente que avanza se puede matar
pero los pensamientos quedarán
pero los pensamientos quedarán
pero los pensamientos quedarán
pero los pensamientos quedarán.

inviata da adriana - 13/8/2006 - 12:15




Lingua: Italiano

Versione italiana di Riccardo Venturi
28 agosto 2005
UOMINI DI FERRO

Sciogli ragazzo la tua voce come il sole scioglie la luce
che anche se dovesse schiantarsi contro un muro,
che anche se dovesse schiantarsi, si spezzerà in due.
Sciogli ragazzo i tuoi pensieri come sciolto va il vento.
Uomini di ferro che non ascoltano la voce
uomini di ferro che non ascoltano il grido
uomini di ferro che non ascoltano il pianto
però i pensieri resteranno.

Punte aguzze sporcano il cielo come il sangue per terra,
di’ a questi uomini che usino la testa invece delle armi.
Uomini di ferro che non ascoltano la voce
uomini di ferro che non ascoltano il grido
uomini di ferro che non ascoltano il pianto,
la gente che avanza può essere uccisa.
Però i pensieri resteranno.

Uomini di ferro che non ascoltano la voce
uomini di ferro che non ascoltano il grido
uomini di ferro che non ascoltano il pianto,
la gente che avanza può essere uccisa.
Però i pensieri resteranno
però i pensieri resteranno
però i pensieri resteranno
però i pensieri resteranno.

28/8/2006 - 14:36




Lingua: Italiano

Versione italiana di Andrea Buriani
UOMO DI FERRO

Lascia ragazzo la voce tua andar, come libera luce del sol,
che anche quando lei s’infrange da quel muro fuggirà,
che anche quando lei s’infrange si divide poi a metà.

Sciogli ragazzo ciò che pensi al momento, come sciolto e veloce va il vento.
Solo sperando e dando voce a chi verrà su una nuova terra un nuovo fiore fiorirà.

Uomo di ferro, che ignori questa voce,
uomo di ferro, che ignori queste grida,
uomo di ferro, che ignori il nostro pianto,
siam gente che avanza, ci puoi anche sparar,
quel che pensiamo però sempre vivrà.

Punte appuntite offendono il cielo, come è intrisa di sangue la terra.
Fa' che ogni uomo ora provi ad usar, in cambio dell’armi, la sua umanità.

Uomo di ferro, che ignori questa voce,
uomo di ferro, che ignori queste grida,
uomo di ferro, che ignori il nostro pianto,
siam gente che avanza, ci puoi anche sparar,
quel che pensiamo però sempre vivrà.

inviata da andrea - 21/3/2013 - 22:21



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org