Lingua   

Come potremmo fermarci ora?

Franchi Giorgetti Talamo
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

In cinque m'han legato le mani
(Franchi Giorgetti Talamo)
È diventato normale
(Franchi Giorgetti Talamo)
Eccolo qui questo domani
(Franchi Giorgetti Talamo)


[1972]‎
Album “Il vento ha cantato per ore tra i rami dei versi d'amore”‎

fgt

Testo reperito in questa pagina
Come potremmo fermarci ora? Come potremmo fermarci ora?
Adesso che ho imparato a capire perché
l’ignoranza è nel mondo, il potere e la guerra
nelle mani di pochi,
nelle mani di pochi.

Adesso mi è capitato di non parlarti d’amore,
ma guardar la fatica
e perché un uomo muore
perché un uomo muore,
perché un uomo muore.

E capire è fatica perché c’è da imparare
quanto odio in un gesto
che credevi normale,
che credevi normale,
che credevi normale...

Come potremmo fermarci ora? Come potremmo fermarci ora?
Perché non basta più sperare ed è troppo facile sognare
Voglio veder dove mi porta questo mio nuovo amore.
Ci porterà così lontano, non avrà notti per riposare.
Come potremmo fermarci ora? Come potremmo rifiutare?

E la paura può tornare
guardando in faccia
a ogni nuovo perché
in questa vita da scoprire
di sconosciute libertà.

Seguire il tuo nome e il tuo sorriso
e voci di gente come il mare.
Quanti di noi sapran sorridere
sapendo di andare
anche a morire?

E andremo sempre più lontano,
non avremo notti per riposare.
Come potranno fermarci ora?
Come potranno non capire?
Come potranno non capire?

11/3/2013 - 15:06



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org