Lingua   

Fratelli

Giuseppe Ungaretti


Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Grecia 1970
(Giuseppe Ungaretti)
Тaмо дaлеко / Tamo daleko
(Đorđe Marinković / Ђорђе Маринковић [Georges Marinkovitch])
Sono una creatura
(Giuseppe Ungaretti)


[1916]
Versi del grande poeta e scrittore italiano.
Musica di Lorenzo Tempesti, compositore di colonne sonore originario di Udine.

Il fante Giuseppe Ungaretti sul Carso
Il fante Giuseppe Ungaretti sul Carso


Quella che segue è la prima e meno nota versione della poesia, il cui titolo era originariamente «Soldati», inclusa nella raccolta «Il porto sepolto» pubblicata nel 1917
Mariano, il 15 luglio 1916

Di che reggimento siete
fratelli?

Fratello

Tremante parola
nella notte
come una fogliolina
appena nata

Saluto
accorato
nell’aria spasimante
implorazione sussurrata
di soccorso

inviata da Dead End - 19/2/2013 - 13:59



Lingua: Italiano

La seconda versione, come compare nella raccolta «L’allegria» pubblicata nel 1931 e poi ampliata nel 1942 e contenente anche le composizioni già incluse in «Il porto sepolto» (1917) e «Allegria di naufragi» (1919)
Mariano, il 15 luglio 1916

Di che reggimento siete
fratelli?

Parola tremante
nella notte

Foglia appena nata

Nell'aria spasimante
involontaria rivolta
dell'uomo presente alla sua
fragilità

Fratelli

inviata da Dead End - 19/2/2013 - 14:00


Senza polemica e pretese... ma così non è meglio?

Dead End - 19/2/2013 - 14:01


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org