Lingua   

Don Michè

Riccardo Scocciante


Lingua: Italiano ((Napoletano finto))


Ti può interessare anche...

In galera li panettieri
(Nuova Compagnia di Canto Popolare)
Venerdì schianto
(Riccardo Scocciante)
Il Pescatore
(Fabrizio De André)


11/1/2013
Sull'aria di "Don Raffaè" di Fabrizio De André.

"Servizio Pubblico", La7, 10/1/2013. Michele Berlusconi e Silvio Santoro.
"Servizio Pubblico", La7, 10/1/2013. Michele Berlusconi e Silvio Santoro.


Ma sì, dai. Proprio carini quei due, li si direbbe culo e camicia. Inesistenti l'uno senza l'altro. E pensare che qualcuno ancora credeva che il sig. Santoro Michele fosse un "resistente", il baluardo della "libera informazione democratica & di sinistra" in tivvù, il martire cacciato fuori dalla Rai grazie alle manovre di Silvio Berlusconi, genio del male. E' andata a finire che, la sera del 10 gennaio 2013, il "martire" s'è fatto una bella slinguazzata proprio col suo mortàl nemico, creandogli praticamente un consenso da risorgente. E, dobbiamo dire, la cosa in fondo non ci stupisce affatto. Santoro, quello che in gioventù voleva "servire il popolo", ha servito alla perfezione soltanto una cosa: se stesso. L'altra sera, con la sua "performance" nella quale lui e il fascista forcaiolo Travaglio sono stati letteralmente ridicolizzati da Berlusconi, ha mostrato definitivamente quale sia il suo esclusivo interesse: l'audience. E, in quello, decisamente ha fatto centro; peccato che il risultato sia stato rimettere in circolo il presunto "nemico", che naturalmente non aspettava altro e che non ha perso l'occasione; a meno che, ed il sospetto c'è tutto quanto, che tra i due non esista un "feeling" naturale che non aspettava altro che il momento giusto per esplicarsi. Naturalmente sulla pelle di questo paese, che già si deve barcamenare tra i professori finanzieri, le "sinistre" ispirate dal santo magistero del cardinal Martini (e Rossi?) e i tribuni della plebe che fanno piedino coi fascisti di Casapound. E se ne deve essere accorto anche il "nostro" Riccardo Scocciante, che approfittando del 14° anniversario della morte di Fabrizio De André, ha, come di consueto, "leggermente" riadattato la sua immortale Don Raffaè ad un altro "don". Ci ha dichiarato, nel suo usuale stile assai poco diplomatico: "Avrei potuto riadattare, tanto per restare a De André, anche La ballata del Michè, ma per ora ci ho ripensato dato che avrei augurato a Santoro d'impiccarsi. Ci ho rinunciato per ora, però." [CCG/AWS Staff]
Io mi chiamo Michele Santoro
ciò contratti d'oro, sto meglio d' un re.
Io mi chiamo Santoro Michele,
sto in televisione dal cinquantatré.
E al centesimo politicante
alla sera me sent' che schiante
ma in campagna elettorale
c'è un uomo geniale che viene da me

Tutti i giorni con Monti e Bersani,
Casini, Maroni e pure Miccichè.
Tutte l'ore puro co' Schifani
che sputa e minaccia e s'a piglia co' me.
Ma alla fine m'assetto papale,
vado in onda dop' 'o teleggiornale,
mi consiglio co' 'o Cavalie',
comincia o' sciòvve e faccimm' l'odièns.

A che bello l'odièns,
proprio ammodo 'o saccio fa',
e parlamm' d'o' ciccirinellum
e poi d'o' porcellum
e c'avimm' a fa',
A che bello l'odièns,
proprio ammodo 'o sapimm' fa',
e parlamm' d'o' ciccirinellum
e poi d'o' porcellum
e di Napulità'.

Prima paggina c'è 'o Beppeggrille
ma in televisione però nun ce va,
se venisse farebbe scintille
e più spettator' che Messi e Kakà.
Mi scervello e mi asciugo la fronte
per fortuna quanno vad' in onde,
c'è quell'uomo sceltissimo immenso,
e io creo 'o consenso a 'o Cavaliè

Stà già pronto tutt' 'o armamentaglio,
c'è puro 'o Travaglio co' o disegnatò',
mentre chill' ggià parla in toscane
e io delle puttane e di Villa Certo'.
Ma vi basta una mossa e una voce,
puro 'na bbarzellett' veloce,
già stà l'indice sul trentatré,
stasira ci avimm' sfondato l'odièns.

A che bello l'odièns,
proprio ammodo 'o saccio fa',
e parlamm' d'o' ciccirinellum
e poi d'o' porcellum
e c'avimm' a fa',
A che bello l'odièns,
proprio ammodo 'o sapimm' fa',
e parlamm' d'o' ciccirinellum
e poi d'o' porcellum
e di Napulità'.

Qui ci stà depressione e puro 'a recessione
e 'a ggente nun tiene a mmagnà,
io non tengo compendio che chillo stipendio
ma in Rai sogno di turnà.
Cavaliè, nun tenete clemenza,
ho purtat' già troppa pazienza,
'o vedete che facimm' odiè',
m'accontenterei puro di Raitré

Voi che siete 'o chiù brav' e 'o chiù bell',
cinquanta prociess', manc' nu chiavistell',
se ci siete nun c'è mai la noia,
e duman' me toccano Grasso e l'Ingroia
pe' stasira vi chiedo Eccellenza
d'impennare 'nu poc' l'Odienza,
io già tengo qui 'o collegamè',
le finte schermaglie e facimm' l'odièns.

A che bello l'odièns,
proprio ammodo 'o saccio fa',
e parlamm' d'o' ciccirinellum
e poi d'o' porcellum
e c'avimm' a fa',
A che bello l'odièns,
proprio ammodo 'o sapimm' fa',
e parlamm' d'o' ciccirinellum
e poi d'o' porcellum
e di Napulità'.

Qui non c'è chiù decor' con quel professòr'
ma piàce' tant' a 'o Vaticà',
sì lo so che voialtri siete tanto sc'caltri
e 'a Merchel 'a state a cazzià.
Cavaliè voi politicamente
io ve lo ggiuro siete 'nu delinquente,
ma in poltrona se stanno a annojà',
alzamm' 'o sc'contro sennò qui non va

A proposito se riturnate
vi prego indicate puro l'invitate,
se vulite qualche comunista,
qualche capolista o Pannell' sgonfiat'.
Voi che fate sali' 'o ggradiment',
farò tutt' pe' farvi cuntent',
con rispetto s'è fatto le tre,
vulit' a Storace o 'a Santanché?

inviata da CCG/AWS Staff - 12/1/2013 - 14:47


Richardus optimus maximus.

Gian Piero Testa - 12/1/2013 - 18:15


Ho provveduto anche ad aggiungere una breve introduzione. Ora ci vorrebbe un napoletano verace che la cantasse, ci ho provato ma sono veramente ridicolo!

Riccardo Venturi - 12/1/2013 - 18:58


Avevo scritto per i miei amici di facebook, prima dell'Evento: "Credo proprio che stasera troverò da fare o da leggere qualcosa di meglio, che non alzare lo share di Santoro. La riproposizione dello scontro-recita di cui per decenni si sono reciprocamente ben nutriti i due inseparabili nemici è cosa che mi stucca al solo immaginarla. Se poi qualcosa di nuovo sarà accaduto, domani non mi mancheranno decine e decine di video per farmi dire ai posteri : c'ero anch'io." Mi pare che siamo proprio d'accordo. (Ho messo il tuo lavoro in f/b, e mi pare sia molto apprezzato).

Gian Piero Testa - 12/1/2013 - 22:42


beh neanche De André era napoletano, secondo me ci puoi provare a cantarla. Quello che manca magari è la musica...

Lorenzo - 13/1/2013 - 00:28



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org