Lingua   

Ayer tuve un sueño

Manolo Díaz
Lingua: Spagnolo


Ti può interessare anche...

La juventud tiene razón
(Manolo Díaz)
I Have a Dream
(Daria A. Marmaluk-Hajioannou)
Postguerra
(Manolo Díaz)


Nel 1963, dopo un'esperienza lavorativa in Liberia, Manuel (Manolo) viaggiò negli Stati Uniti per partecipare alla marcia per i diritti civili convocata da Martin Luther King, che si concluse con lo storico discorso "I Have a Dream..." pronunciato da MLK dala scalinata del monumento a Lincoln.

Non appena tornato a Madrid, profondamente colpito da quel discorso, compose una delle sue prime canzoni, Ayer tuve un sueño che più tardi fu inclusa nel suo primo LP ma che originariamente fu interpretata con grande successo dal gruppo pop rock Los Pasos.

los pasos ayer tuve un sueno


Quarant'anni dopo, la canzone può apparire ingenua e fin troppo semplice. però se la situiamo nella Spagna della metà degli anni '60, un momento in cui la semplice rivendicazione della libertà era considerata un comportamento pericolosamente rivoluzionario, possiamo capirne la forza; la semplicità fu la chiave del suo successo.

(Introduzione tradotta e adattata da Fernando Lucini Y la palabra se hizo música - La canción de autor en España, Madrid, 2006)
Ayer tuve un sueño,
fue sensacional:
Los pueblos viví­an en paz
Nadie pensaba en engañar
pues existí­a la amistad
Nunca he soñado nada igual

Soñé que todo era verdad
y respiré felicidad
Sentí­ calor al verme allí­
y me asombré de lo que vi.
Soñé que habí­a libertad
y descubrí­ amabilidad
Pensé quedarme siempre allí­,
y, al despertar. entristecí­

Ayer tuve un sueño
que poco duró
Como era muy bueno, pasó
Quisiera hacerlo realidad
y cuando me sienta soñar
procuraré no despertar

19/8/2012 - 23:29


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org