Lingua   

Alla fine

Gianna Nannini


Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Morta per autoprocurato aborto
(Gianna Nannini)
Maremma amara
(anonimo)
Le Déserteur
(Boris Vian)


Dall'album "Grazie" (2006)
Testo e musica di Gianna Nannini

 Gianna Nannini


Al pianoforte l’armena Ani Martirosyan.

"Essere contro non sempre risolve i problemi che invece possono giungere a conclusione con il confronto. Nel disco ci sono canzoni positive sui sentimenti, anche se arrivano dopo un periodo di travaglio. Questo tuttavia non significa che oggi non ci sia nulla che mi fa incazzare. Non sopporto la guerra, il buonismo verso l'Africa stile Live 8, che diventa solo un'occasione per far vetrina. Con l'associazione "Aiutali a Vivere" sono stata in Iraq una settimana dopo la presunta fine della guerra e ci sono tornata una seconda volta. Lì ho visto cose che non immaginavo, un'esperienza che mi ha cambiata, mi ha fatto prendere le distanze da molti dei miei impegni perché ho visto cose tremende. Alla fine, l'ultima canzone del disco, racconta proprio delle cose che ho visto in Iraq."

(Gianna Nannini intervistata da Luca Trambusti)
Alla fine dell’Italia
Un bacio fa rumore
E sotto le ciglia piove già
Sei rimasto senza più parole
A guardare in faccia la realtà
Non ci insegneranno mai l’amore
I potenti e la carità
Le croci rosse sulle rovine

Ora che fai
Raccogli bombe qua e di la
Magari esplodi tra gli ulivi
Salti in aria con la verità

Non vedi mai l’orizzonte che immagino io
E te ne vai dalle mani che dicono addio

Davanti a me si perde il mare
Io sto con te senza lacrime
Tu come fai a darti pace
In questa immensità in questa solitudine

Alla fine dell’Italia
Un bacio fa rumore
In questo diluvio penso a te
Il vento che cambiava la stagione
Tu mi mangiavi con avidità
E trovare sempre una ragione
Per spaccare tutto a metà
Perché ogni guerra si fa in due

Ora che fai
Metti ponti di qua e di là
Nascondi i segni conti i giorni
Che cominciano senza di noi

Ci pensi mai
Ai ricordi che scappano via
Mi mancherai
E così mi farai compagnia

Davanti a me si perde il mare
Io sto con te senza lacrime
Tu come fai a darti pace
Se non finisce mai per un giorno intero
Per tutta la vita

15/6/2006 - 13:33



Lingua: Inglese

Versione inglese di Lucia
English version by Lucia
IN THE END

In the end of Italy
a kiss makes noise
and it's already raining under the eyelashes
you have remained with no more words
to face the reality
we'll never be taught love
powerful peole and charity
the red crosses on the pillage

What are you doing now
you're picking up bombs here and there
maybe you explode among olive trees
and you blow up with the truth

You never see the horizon
and you go away with the farewelling hands

In front of me the sea gets lost
I'm with you without any tear
how can you forget it
in this immensity, in this loneliness

In the end of Italy
a kiss makes noise
in this flood I think about you
the wind taht changed season
and you would eat with greediness
and you would always find a reason
to beak everything in two
because every war breaks in two

And what are you doing now
you put bridges here and there
you hide the signs, you count down the days
that start without us

Do you ever think about
to the running away memories
i'll be missing you
and so you'll keep me company

In front of me the sea gets lost
I'm with you without any tear
how can you forget it
if it never ends for a whole day
for all the life

inviata da lucia - 23/11/2008 - 14:36



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org