Lingua   

Introduzione

Modena City Ramblers
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Gino
(Mutina Golem)
Radio Tindouf
(Modena City Ramblers)
Dante Di Nanni
(Stormy Six)


primo brano di Battaglione Alleato


Tutti i brani di Battaglione Alleato (2012):

tratto dal libro "II bracciale di sterline . Cento bastardi senza gloria. Una storia di guerra e di passioni" di Matteo Incerti e Valentina Ruozi

Battaglione Alleato MCR
CD1
1. Introduzione (Modena City Ramblers e Bruno Cappagli)
2. Avevamo vent'anni (Canto del volontario della libertà) (Modena City Ramblers)
3. Al Pivarol C'al Vin Dal Ciel (The Brave Scottish Piper) (Modena City Ramblers)
4. C'era (Rossopiceno)
5. Bastardi e pezzenti (Nuju)
6. This Time (Lion D)
7. Molto stanco (Luca Serio & the Yonders)
8. Modena (Dudu & i semi del male)
9. Ofelia Neri staffetta partigiana (Logici Zen)
10.Libertà e Foresta (Elizabeth)
11.Non era un animale (Luca Giovanardi)
12.Gino (Mutina Golem)
13.Notturno prima della battaglia (Leo Sgavetti)

CD2
1. Partigiano Hans (Popinga)
2. Tombola (Jason McNiff)
3. 27 marzo (set) (Ned Ludd)
4. Gordon, Glauco (Modena City Ramblers)
5. 22 ore (Ned Ludd)
6. L'amore altrove (Massimo Ice Ghiacci)
7. Gufo nero (Modena City Ramblers)
8. Noris, Imelde (Morandi, Ghiacci, Pinna)
9. Cinque tedeschi ad Albinea (Bertolini, Ghiacci)
10.La libertà è disobbedienza (Elizabeth e Modena City Ramblers)
11.Nozze partigiane (Fryda)
12.Testamento partigiano (Milo Brugnara)
13.Avevamo vent'anni (Canto del volontario della libertà) (al fuoco di bivacco)
(Modena City Ramblers)


Bruno Cappagli e Modena City Ramblers (tradizionale/ Modena City Ramblers)
Bruno Cappagli: voce recitata, Franco D'Aniello: tin whistle, Luciano Gaetani: e-pipe, Francesco Fry Moneti: violino

Sulle note di Highland Laddie, lo scottish tune suonato dal piper David Kirkpatrick durante l'attacco alle ville Rossi e Calvi, l'amico attore bolognese Bruno Cappagll della compagnia teatrale La Baracca, interpreta un estratto dell'introduzione ad "Asce di Guerra", di Wu Ming e Vitaliano Ravagli (Einaudi, 2005).
(DoNQuijote82)
Per la libertà
per il senso di giustizia
per vendetta
per amore
per l'onore
o la semplice convenienza
quante ragioni vivono in scelte personali ed estreme
come quelle di chi si unì ai ribelli
o da volontario si arruolò nella lotta
contro il nazifascismo
scelte che la retorica dei pulpiti e dei parchi
e la mitologia di partito
confinano in una terra poco esplorata e confusa
tra epica e ragione di stato
e che dialogano tra loro in lingue diverse ma alleate
seguendo percorsi che solo la storia dei manuali
traccia in linea retta
ma ogni storia è una piccola curva
"Delinger" e "Bruno" ce l'hanno detto,
ma noi l'avevamo già capito guardandoli negli occhi:
è superando ogni curva e osando insieme,
condividendo il fango, la rabbia, la fatica,
il dolore, il sangue e il ricordo,
che il cammino può condurci a vincere
e a ritrovarci davvero figli di un mondo libero e di fratelli.

inviata da DoNQuijote82 - 9/4/2012 - 11:22



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org