Lingua   

La quistione meridionale

Rina Durante


Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

I pistacchi di Adele
(Konon)
Questione Meridionale
(Canzoniere Grecanico Salentino)
Liberi e senza patruni
(LiraBattente)


Questa straordinaria canzone, narra le disavventre capitate ai figli dell’antico Regno delle Due Sicilie nel corso di 150 anni di unificazione con il resto della Penisola.

Il testo, è una poesia di Rina Durante, fu messo in musica dal Canzoniere Grecanico Salentino, credo, negli anni 70.

Il pezzo è tutt’ora riproposto dal Canzoniere Grecanico Salentino ed è presente nell’ultimo loro album “Focu D’amore”

Fonte : StornelliSalentini
(adriana)
Il nonno di mio padre era brigante
come Carmine Crocco e Ninco Nanco
è sua la testa mozza che financo
sopra i libri di storia hanno stampato
rubava ai ricchi per dare ai cafoni
per questo gli tagliarono i coglioni.

Per lui la Quistione meridionale
non è stata certo un buon affare.

Il nonno di mio padre era bracciante
disoccupato e morto di fame
un giorno fu preso a lavorare
nel tavoliere come stagionale
non sapeva che s'era scioperato
per questo si trovò morto ammazzato

Per lui la Quistione meridionale
non è stata davvero un buon affare

Il padre di mio padre non aveva
nemmeno terra dove lavorare
allora decise di occupare
un pò di terra incolta nell'Arneo
ma un poliziotto con la camionetta
gli fece a pezzi la sua bicicletta

Per lui la Quistione meridionale
non è stata davvero un buon affare

Mio padre infin è stato un emigrante
io dico è stato perchè non c'è più
non voglio ricordare come fu
a voi non interessa e a me fa male
non so neppure dov'è seppellito
perchè non scrisse più dopo partito

Per lui la Quistione meridionale
non è stata davvero un buon affare.

Conosco invece un tizio un professore
che studiando con cura la Quistione
del Mezzogiorno in breve è diventato
un grosso personaggio, un deputato
dirige enti corsi e scuole d'arte
e gli entrano quattrini da ogni parte
per lui la Quistione meridionale
è stata certamente un buon affare.

inviata da adriana - 30/12/2011 - 12:37




Lingua: Francese

Versione francese di Daniel Bellucci
LA QUESTION DU MEZZOGIORNO

Le grand-père de mon père était un brigand
comme Carmine Crocco et Ninco Nanco
c'est sa tête coupée qu'on a imprimée
même dans les livres d'histoire
il volait aux riches pour redonner aux péquenots
c'est pour cela qu'on lui coupa les couilles.

Pour lui la Question du Mezzogiorno
n'a certainement pas été une bonne affaire

Le grand-père de mon père était un journalier
chômeur et crève-la-faim
on l'engagea un jour
dans le Tavoliere en tant que saisonnier
il ne savait pas qu'il y avait grève
c'est pour cela qu'il fut tué

Pour lui la Question du Mezzogiorno
n'a réellement pas été une bonne affaire

Le père de mon père n'avait même
pas un lopin de terre où travailler
alors il décida d'occuper
un bout de terrain inculte dans l'Arneo
mais un policier dans sa camionnette
réduisit en morceaux sa bicyclette

Pour lui la Question du Mezzogiorno
n'a vraiment pas été une bonne affaire

Finalement mon père a été un émigrant
je dis a été parce qu'il n'est plus
je ne veux pas rappeler comment il fut
car cela ne vous intéresse pas et cela me blesse
je ne sais même pas où il est enterré
parce qu'il n'écrivit plus après son départ

Pour lui la Question du Mezzogiorno
n'a réellement pas été une bonne affaire

en revanche je connais un professeur
qui en étudiant avec attention la Question
du Mezzogiorno est devenu en peu de temps
un personnage illustre, un député
qui dirige des instituts des cours et des écoles d'art
et perçoit un pognon monstre de toutes parts
pour lui la question du Mezzogiorno
a certainement été une bonne affaire.

inviata da Daniel BELLUCCI. 27.03.2012. ore 00:28. devo dormire. ;-) - 27/3/2012 - 00:28




Lingua: Neerlandese

quella proposta non è la vera versione cantata che mo vi propongo corretamente
Il nonno di mio nonno era brigante
come Carmine Crocco e Ninco Nanco
è sua la testa mozza che financo
sopra i libri di storia hanno stampato
rubava ai ricchi per dare ai cafoni
per questo gli tagliarono i coglioni.
Per lui la Quistione meridionale
non è stata certo un buon affare.

Il nonno di mio padre era bracciante
disoccupato e morto di fame
un giorno fu preso a lavorare
nel tavoliere come stagionale
non sapeva che s'era scioperato
per questo si trovò morto ammazzato

Per lui la Quistione meridionale
non è stata davvero un buon affare

Il padre di mio padre non aveva
nemmeno terra dove lavorare
allora decise di occupare
un pò di terra incolta nell'Arneo
ma un poliziotto con la camionetta
gli fece a pezzi la sua bicicletta

Per lui la Quistione meridionale
non è stata davvero un buon affare

Mio padre infin è stato un emigrante
io dico è stato perchè non c'è più
non voglio ricordare come fu
a voi non interessa e a me fa male
non so neppure dov'è seppellito
perchè non scrisse più dopo partito

Per lui la Quistione meridionale
non è stata davvero un buon affare.

Conosco invece un tizio un professore
che studiando con cura la Quistione
del Mezzogiorno in breve è diventato
un grosso personaggio, un deputato
dirige enti corsi e scuole d'arte
e gli entrano quattrini da ogni parte
per lui la Quistione meridionale
è stata certamente un buon affare.

inviata da Patroclus - 29/1/2013 - 22:57



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org