Lingua   

Roman Wall Blues

W.H. Auden
Lingua: Inglese


Ti può interessare anche...

古风五十九首之十四
(Lǐ Bái / 白 李)
The Shield of Achilles
(W.H. Auden)
Ballad (O What Is That Sound)‎
(W.H. Auden)


‎[1937]‎
Nella raccolta “Another Time” pubblicata nel 1940.‎
Poesia messa in musica da diversi compositori, come Peter Dickinson, Alex Harvey e John ‎Reginald Lang-Hyde ‎‎(The Lied, Art Song and Choral Texts Archive)‎





Negli anni 30 il grande poeta inglese si interessò ad Orazio e alle sue “Odi” e questa “Roman Wall ‎Blues” è in qualche modo una risposta al “Carmen saeculare” in esse contenuto, quello in cui il ‎poeta romano celebrava Augusto e la potenza di Roma sul mondo. In Auden il soldato imperiale di ‎guardia a qualche forte o vallo è tutt’altro che l’espressione di tale potenza, ma solo un ragazzo ‎come tanti, tutto sommato stupido, infreddolito, tormentato dai pidocchi, che nemmeno ha capito ‎perché è finito lì e la cui unica preoccupazione è la fidanzata che ha lasciato da qualche parte nelle ‎Ardenne, insidiata da altri pretendenti. Prima che partisse in guerra lei gli regalò un anello ma lui ‎l’ha perso ai dadi. Se non verrà ucciso e potrà ritirarsi con la pensione di veterano non farà più ‎nulla, solo guardare il cielo, sempre che le battaglie gli abbiano risparmiato gli occhi per farlo… ‎
Over the heather the wet wind blows,‎
I've lice in my tunic and a cold in my nose.

The rain comes pattering out of the sky,‎
I'm a Wall soldier, I don't know why.‎
‎ ‎
The mist creeps over the hard grey stone,‎
My girl's in Tungria; I sleep alone.‎
‎ ‎
Aulus goes hanging around her place,‎
I don't like his manners, I don't like his face.‎
‎ ‎
Piso's a Christian, he worships a fish;‎
There'd be no kissing if he had his wish.‎
‎ ‎
She gave me a ring but I diced it away;‎
I want my girl and I want my pay.‎
‎ ‎
When I'm a veteran with only one eye
I shall do nothing but look at the sky.‎

inviata da Bartleby - 28/10/2011 - 08:39


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org