Lingua   

Nucleare no!

Marcusdardi
Lingua: Italiano

Lista delle versioni e commenti


Ti può interessare anche...

A soli diciott’anni
(anonimo)
Il prigioniero Ante
(Mercanti di Liquore e Marco Paolini)
Children of the Nuclear Age
(James Jackson Holmes)


A furia di sfruttarlo mi sa che si è esaurito
in fondo anche l’uranio, l’uranio è impoverito
e dopo se anche agli atomi gli giran gli elettroni
rischiamo di far tutti… la fine dei capponi!

Politici e scienziati si sono ahimè venduti
quaranta vil denari ad affaristi assai cornuti
minacciano una crisi, la crisi più mondiale
perché ci voglion vendere… centrale nucleare!

No, no, no; no, no, no!
NUCLEARE NO!

Pericolo, pericolo e i danni ci son stati
ma menti assai distorte non li han considerati
affari da miliardi quei mostri di petardi
e sulla radiazione… ci fanno l’affarone!

Non si voglion rasseganre a voler considerare
che il male è nel modello, è un modello da cambiare
ma questi qua ti spingono sempre più a consumare
e voglion farti credere… ci vuole il nucleare!

No, no, no; no, no, no!
NUCLEARE NO!

Perché la radiazione è la sua soddisfazione
ti fa la plastica facciale sì
ma ti trasforma in mostro con dolori atroci sai
che si spaventa pure Frankestein!

No, no, no; no, no, no!
NUCLEARE NO!

E tu col nucleare non ci devi più scherzare
perché un’idea da abbandonare sì.
E poi le radiazioni non le fermi coi milioni
e l’insalata più pulita avrai.
e il nucleare non sognarlo mai!

No, no, no; no, no, no!
NUCLEARE NO!

No, no, no; no, no, no!
NUCLEARE NO!

inviata da adriana - 29/5/2011 - 10:36


Mentre il fascio-populista Berluscone ha cercato di far saltare il referendum sul nucleare prendendo per il culo gli italiani (tutti, i suoi elettori compresi), in Germania annunciano la decisione irrevocabile di chiudere per sempre con le centrali nucleari che verranno progressivamente spente, l'ultima tra 10 anni.

Ecco la differenza tra un governo che si occupa almeno un po' del bene della propria comunità ed un altro (s)governo para-fascista che persegue solo e soltanto gli interessi della propria cricca ingannando decine di milioni di cittadini.

BERLIN0 - La Germania fermerà il suo ultimo reattore nucleare nel 2022, diventando così la prima potenza industriale a rinunciare all'energia atomica. Lo ha annunciato oggi il ministero dell'Ambiente tedesco.

I tre reattori più moderni del Paese di fermeranno al più tardi a fine 2022, ha dichiarato il ministro Norbert Rottgen (Cdu) dopo una riunione tra i leader della coalizione e la cancelliera Angela Merkel. Otto dei 17 reattori tedeschi già tagliati, dopo la catastrofe di Fukushima, dalla produzione di energia elettrica non saranno più riattivati, ha aggiunto Rottgen, definendo la decisione "irrevocabile".
(fonte: ANSA)

Bartleby - 30/5/2011 - 09:39


Se Berlusconi è fascista io sono il Re d'Inghilterra...
(Enrico )

Ci onoriamo della Vostra visita, Sua Maesta'.

5/6/2011 - 12:51


O Enrico, che ci porterai qui anche Uìlliam e Cheit, e magari anche la Pippa...? A giudicare dal tuo intervento mi sa che te ne devi fare parecchie, di queste ultime...

Ahmed il Lavavetri - 5/6/2011 - 18:04


No ahmed quelle te le fai tu assieme al tuo compagno Pisapippa all'ombra della Madunnina...

Enrico - 5/6/2011 - 19:45


Ho sempre ammirato questo sito soprattutto per la qualita' e la perspicacia dei commentatori

Elisabetta II - 6/6/2011 - 09:23


Be' però ha ragione Enrico: Berlusconi non è Fascista. Mussolini nella sua idea assurda del mondo in fondo pensava di fare il bene dell'Italia mentre la portava allo sfascio negando libertà, invadendo stati sovrvani e portandola in guerra... Berlusconi pensa solo ai cazzi suoi: fosse nato nella Russia comunista sarebbe il più grande anticapitalista del mondo.
Forse, è peggio Berlusconi...

Lorenzo Caccianiga - 6/6/2011 - 17:39


Maestà, tràttasi di uno specchio di questo esimio paese così come ogni altra cosa. A rigore, gl'italiani, visto il loro attuale livello intellettuale e culturale, non andrebbero fatti commentare, bensì spediti a scavare nelle medicee saline di Volterra; però non si puote, e allora dobbiamo farvi fronte in qualche modo. Certo anche voi in Inghilterra non siete messi poi così tanto meglio...e così ci becchiamo anche l'Enrico, così come ci becchiamo i "durrutiani" e tutti gli altri, con somma pazienza unita ad un pizzico di nonchalance. Imperiali saluti a Voi, Her Royal Highness!

Riccardo Venturi - 6/6/2011 - 18:32


Beh, Enrico, che tu sia o meno “Il Chierico” o il “Defensor Fidei” credo che tu convenga che non c’è stata nella storia della Repubblica una figura di leader politico che assomigli a Mussolini più di Berlusconi: culto della personalità, populismo e demagogia imbarazzanti, disprezzo delle istituzioni quando non asservite ai voleri del “conducator”, governo e parlamento farciti di veri fascisti (come il De Eccher firmatario del ddl per l’abrogazione del divieto di ricostituire il partito fascista, o il Fontana che invece ha proposto di foraggiare con i soldi pubblici anche i reduci di Salò tra le varie associazioni combattentistiche…), volgarità e sessismo, persecuzione ed annientamento degli avversari non con il manganello e l’olio di ricino ma con il killeraggio ed il dossieraggio mediatici, l’imbarbarimento culturale di un intero popolo scatenato dal monopolio della disinformazione e dello spettacolo pecoreccio e depravato, l’ostentazione del potere che elargisce prebende, favori, alloggi, posti di lavoro, cariche politiche e scatole di ciappi ai propri cani e paccottiglia e provini tv alle ragazze disposte ad aprire le cosce e mostrare il pelo al Satiro ed ai suoi invitati… Direi anzi che Berlusconi ha dei tratti potenzialmente anche più deleteri di Mussolini e che la sua insofferenza per tutto ciò che compone la democrazia è così evidente, così lampante da farmi pensare che, se non fossimo in Europa e se non avessimo ancora qualche anticorpo derivante dall’antifascismo e dalla Resistenza, Berlusconi questo paese se lo sarebbe tranquillamente comprato e trasformato in una sua monarchia con Arcore capitale…

Non me ne voglia Sua Maestà, ma credo proprio che chi ha vissuto di persona il ventennio fascista (non ne restano poi molti oramai) e chi invece ha letto semplicemente qualche buon libro di storia patria non possa non pensare a Mussolini guardando a quel che ha combinato Berlusconi nel suo di ventennio, compresa la vergognosa guerra contro la solita Libia…

Bartleby - 7/6/2011 - 08:59


@ Bertley :

E' evidente e palese che il suo discorso non solo è colmo di ignoranza (in senso di chi ignora la storia, da me raccontata da chi l'ha vissuta sulla sua pelle) ma anche di quella faziosita' e da quel manicheismo tipico di chi è schiavo della propria ideologia... cominciamo dalle due figure: Berlusconi non ha nessuna ideologia di provenienza (liberismo a parte che corrisponde con quella visione che gli fa difendere i suoi interessi) mentre Mussolini dal socialismo piu' massimalista ed intransigente all'ombra di Giacinto Serrati, della Balabanoff e del padre Alessandro che era anarchico e amico di Andrea Costa e nel 1911 deragliava i treni che partivano per la Libia assieme a Nenni. Quando Mussolini ando' via dai socialisti Lenin rimproverandoli disse: ”In Italia c'era un solo uomo capace di compiere la rivoluzione, Mussolini, e voi ve lo siete lasciati scappare"... e poi il programma del pdl e quello di San Sepolcro del 1919 (a cui "il migliore" Togliatti diceva di ispirarsi?) quello simile di Salo' che insludeva quella "socializzazione" delle imprese che venne subito abolita' dai tuoi eroi? E quel'è il tuo modello di "democrazia" ? Quella che c'è a Cuba, in Corea ed in Cina? E quale "resistenza"' Quella degli autori di Porzus, dei massacratori di Rolando Rivi e del sindacalista Fanin, di chi sputava in faccia a chi scappava dalle foibe come accadde a Bologna? E poi con Mussolini il culo era la Libia costretta a leccarlo a noi mentre con Silvio è il contrario...

Enrico - 9/6/2011 - 16:31


Ciao Enrico,

prendo semplicemente atto di quel che dici e ti faccio presente soltanto quanto segue:

1) Il mio pseudonimo è Bartleby, assegnatomi dall'amico ed esimio grecista Gian Piero Testa con riferimento al racconto "Bartleby the Scrivener" di Herman Melville;

2) Non ho parlato di un'identità tra Mussolini e Berlusconi ma di una forte ed inquietante somiglianza fra i due personaggi e le rispettive corti. D'altra parte, Mussolini il fascismo l'ha inventato, Berlusconi ne fa solo buon uso, da opportunista s-fascista qual è.

3) I "tuoi eroi"? Chi ha parlato di eroi? Mi fanno schifo gli eroi.

4) Non credo di aver espresso una personale aspirazione ad un qualche modello di democrazia. Comunque non sono certo Cuba, la Corea o la Cina, ma nemmeno l'Italietta parafascista, paramafiosa e paracula di Berlusconi o l'America di Bush ed Obama e della loro democrazia esportata a suon di bombe... e potrei continuare a lungo sui modelli negativi, dalla Francia colonialista di Sarkozy ad Israele, "unica grande democrazia" del Medio Oriente.

5) Quanto alle foibe, anche su queste pagine c'è qua e là qualche spunto di riflessione, come questo o questo o questo... senza presunzione di esaustività, per carità.

6) Se tutta la questione del colonialismo italiano in Libia e dell'odierna aggressione alla Libia da parte della nostra misera Italietta berlusconiana che solo qualche mese fa firmava con Gheddafi uno "storico" trattato di collaborazione, risarcimento dei crimini passati, rispetto reciproco e non belligeranza, se tutta questa storia tu la riduci a chi leccava e lecca il culo a chi, beh, sono fatti tuoi.

Saluti

Bartleby - 9/6/2011 - 21:51


Il fascismo è morto col suo fondatore ed assimilarlo a Berlusconi e alle sue (inesistenti) idee è delirante e fuorviante e si lega ormai ad una dialettica (fascismo-antifascismo) stantia ed anacronistica buona solo a tenere disuniti i sudditi di questo sistema su questioni ben piu' importanti. A questo punto perchè non si ritorna ad essere guelfi e ghibellini...? Poi magari sei fra quelli che danno del "fascista" a tutti quelli che non la pensano come te... Poi il voler giustificare un genocidio fatto sopratutto contro degli innocenti (anche donne come Norma Cossetto seviziata e stuprata e bambini) a causa di presunti soprusi (tipici di ogni esercito occupante) commessi in precedenza si commenta da solo... con questo ultimo commento chiudo la mia partecipazione a questa discussione.

Enrico - 10/6/2011 - 13:39


Il fascismo è morto?? Ma qui veramente si delira.. Magari fosse vero!!

Silvia - 10/6/2011 - 14:21


Bravo, chiudi va, che non val la pena... tanto te la canti e te la suoni tutta da solo.

Bartleby - 10/6/2011 - 14:27


Per fortuna (della chiarezza!) il fascismo ha da sempre le sue caratteristiche palesi e inequivocabili... I suoi uomini, Adolf Hitler, Benito Mussolini, Francisco Franco, Augusto Pinochet, colonnelli greci, etc. etc. mica devono essere per forza uguali come delle gocce d'acqua?
Quello che va di moda oggi in occidente è il fascismo intriso di democrazia, o che si spaccia per democratico (vedi Gianfranco Fini, il successore di Almirante, che si è rivelato essere più a sinistra dello stesso Berlusconi).

Rodolfo - 15/6/2011 - 08:10


Bartleby - 8/12/2011 - 12:28



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org