Lingua   

Jim Jones at Botany Bay

Ewan MacColl


Lingua: Inglese


Ti può interessare anche...

The Wark O' The Weavers
(David Shaw)
The Big Hewer
(Ewan MacColl)
March With Us Today
(Peggy Seeger)


[1830+]
Album “Convicts and Currency Lads”, 1957
Con A.L. Lloyd e Peggy Seeger.

convictsandcurrencylads

Questa ballata sulla deportazione di un prigioniero inglese nella colonia penale australiana di Botany Bay, Sidney, è una versione, scritta presumibilmente subito dopo il 1830 (anno in cui fu ucciso il celebre bushranger Jack Donahue citato nella canzone) di una canzone risalente al 18° secolo e di cui vi è traccia in diverse broadside dell’epoca con il titolo “Botany Bay”
Il testo ottocentesco compare per la prima volta in “Old Pioneering Days in the Sunny South”, libro di memorie di tal Charles Macalister, capo mandriano nel New South Wales, pubblicato nel 1907.

Jim Jones, dichiarato colpevole di non si sa quale crimine, viene condannato alla deportazione in una delle più terribili colonie penali dell’epoca, Botany Bay. Il giudice lo avverte che sarà messo al lavoro in una chain gang e che, se non righerà dritto, facilmente finirà appeso al “gallows tree” e spolpato dai corvi. Lungo il tragitto, la nave-prigione viene assalita dai pirati, ma l’attacco viene respinto. Peccato, Jim Jones avrebbe preferito unirsi a loro o colare a picco piuttosto che finire a Botany Bay. E infatti lì la vita del galeotto è davvero terribile, si fatica, si resiste, si muore malamente… Meglio fuggire, darsi alla macchia e unirsi a qualche banda di bushrangers, come quella del coraggioso Jack Donahue… E’ il solo modo per scamparla e vendicarsi dei propri persecutori.
Oh, listen for a moment, lads, and hear me tell me tale,
How o'er the sea from England's shore I was obliged to sail.
The jury says: “He's guilty, sir,” and says the judge, says he:
“For life, Jim Jones, I'm sending you across the stormy sea.
And take my tip before you ship to join the iron gang,
Don't be too gay at Botany Bay or else you'll surely hang.
Or else you'll surely hang,“ says he, “and after that, Jim Jones,
High upon the gallows tree the crows will pick your bones.
You'll have no chance for mischief then, remember what I say:
They'll flog the poaching out of you down there at Botany Bay.”

The wind blew high upon the sea and the pirates come along,
But the soldiers in our convict ship was nigh five hundred strong.
They opened fire and somehow drove that pirate ship away.
I'd rather have joined the skull-and-bones than go to Botany Bay.

Now night and day the irons clang, and like poor galley-slaves
We toil and strive and when we die, we fill dishonoured graces.
But by and by I'll break me chains and to the bush I'll go,
And join the brave bushrangers there like Donahue and Co.

And some dark night when everything is silent in the town,
I'll kill them tyrants one by one and shoot the floggers down.
I'll give the law a little shock, remember what I say,
They'll yet regret they sent Jim Jones in chains to Botany Bay.

inviata da Bartleby - 10/11/2010 - 12:23




Lingua: Inglese

Versione di Bob Dylan dall’album “Good as I Been to You” del 1992
JIM JONES

Come and listen for a moment, lads,
And hear me tell my tale.
How across the sea from England
I was condemned to sail.
Now the jury found me guilty,
Then says the judge, says he,
"Oh, for life, Jim Jones, I'm sending you
Across the stormy sea.
But take a tip before you ship
To join the iron gang.
Don't get too gay in Botany Bay,
Or else you'll surely hang.
Or else you'll surely hang," says he.
"And after that, Jim Jones,
It's high above on the gallows tree
The crows will pick your bones."

And our ship was high upon the sea
Then pirates came along,
But the soldiers on our convict ship
Were full five hundred strong.
For they opened fire and somehow drove
That pirate ship away.
But I'd rather have joined that pirate ship
Tan gone to Botany Bay.
With the storms ragin' round us,
And the winds a-blowin' gale,
I'd rather have drowned in misery
Than gone to New South Wales.

Now it's day and night and the irons clang,
And like poor galley slaves
We toil and toil, and when we die
Must fill dishonored graves,
And it's by and by I'll slip my chains,
Well, into the bush I'll go
And I'll join the bravest rankers there,
Jack Donohue and co.
And some dark night, when everything
Is silent in the town
I'll shoot those tyrants one and all,
I'll gun the flogger down.
Oh, I'll give the land a little shock,
Remember what I say,
And they'll yet regret they've sent Jim Jones
In chains to Botany Bay.

inviata da Bartleby - 10/11/2010 - 12:23




Lingua: Italiano

Traduzione italiana della versione di Dylan a cura di Michele Murino, da ‎‎Maggie’s Farm
JIM JONES

Venite, prestatemi attenzione per un istante, ragazzi
ed ascoltate il mio racconto
Come, al di là del mare, dall'Inghilterra
sono stato costretto a navigare
La giuria mi condannò
e il giudice disse:
‎"Oh, Jim Jones ti condanno a vita e ti mando
al di là del mare tempestoso
Ma accetta un consiglio prima di imbarcarti
per unirti ai forzati
Non prenderla troppo alla leggera lì a Botany Bay
altrimenti finirai sicuramente appeso
altrimenti finirai sicuramente appeso", disse,
‎"E poi, Jim Jones,
in alto sulla forca
i corvi beccheranno le tue ossa" ‎

La nostra nave veleggiava in alto mare
quando arrivarono i pirati
Ma i soldati sulla nostra nave di forzati
erano cinquecento
Aprirono il fuoco ed in qualche modo
respinsero la nave corsara
Ma io avrei preferito unirmi a quella nave pirata
piuttosto che andare a Botany Bay
Con la burrasca che infuriava intorno a noi
ed i venti di tempesta che soffiavano
Sarei piuttosto voluto sprofondare nella miseria
che andare nel Nuovo Galles del Sud ‎

‎"Qui non c'e' modo di fare i furbi", dicono
‎"Ricordatevelo", ripetono
‎"Perche' a Botany Bay vi fanno passare la voglia di sgarrare
a forza di frustate"‎

Giorno e notte le catene di ferro risuonano con clangore
e come poveri galeotti
noi lavoriamo duramente in continuazione e quando saremo morti
dovremo riempire tombe senza onore
Ma fra breve io mi libererò dalle catene
e mi darò alla macchia unendomi
ai più coraggiosi guerrieri,
Jack Donohue ed i suoi compagni
Ed una notte scura,
quando tutto sarà silenzioso in città
sparerò a quegli aguzzini uno ad uno
ammazzerò i torturatori
Oh, farò un mezzo terremoto,
ricordatevi le mie parole,
e farò loro rimpiangere di aver mandato Jim Jones
in catene a Botany Bay ‎

inviata da Bartleby - 23/3/2012 - 09:44


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org