Lingua   

Ambaradan

Yo Yo Mundi


Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

I banditi della Acqui
(Yo Yo Mundi)
Donne dagli occhi grandi
(Yo Yo Mundi)
Ambaradan
(Alessio Lega)


[2002]
Album: Alla bellezza dei margini
bellezza

Gli Yo Yo Mundi.
Gli Yo Yo Mundi.


"Una filastrocca 'semplice semplice' che parla degli esclusi e della vita che verrà e che gli Yo Yo Mundi hanno dedicato: "a tutti coloro i quali si battono per un altro mondo possibile".
(Semmy, dalla mailing list "Bielle"; commento originale alla primitiva raccolta delle CCG)

Una curiosità che, comunque, ha a che fare molto con l'argomento del nostro sito. Il termine ambaradàn ha la seguente origine per la quale ci rifacciamo al relativo articolo di it:wikipedia:

"L'Amba Aradam è un'amba (rilievo montuoso) situato a Sud di Macallè e 100 km a Nord di Addis Abeba (Etiopia), nella zona del Debra Behan. Il monte è noto principalmente per la battaglia che le truppe italiane guidate dal duca di Pistoia combatterono per conquistarla il 15 febbraio 1936, e per il massacro avvenuto tre anni dopo, per reprimere la resistenza etiope.

Il massiccio dell'Amba Aradam, in Etiopia.
Il massiccio dell'Amba Aradam, in Etiopia.


Questo episodio fu parte della più vasta serie di operazioni militari svolte nel contesto della battaglia dell'Endertà (guerra d'Etiopia).

Tra il 9 e l'11 aprile 1939, una carovana di partigiani guidati da Abebè Aregai, leader del movimento di liberazione Etiope, fu individuata dall'aviazione italiana e si rifugiò nella grotta di Amezena Washa (Antro dei Ribelli) del monte Amba Aradam.

La carovana era composta da membri della resistenza, ma anche dai loro parenti, che garantivano la cura dei feriti, oltre che da donne, vecchi e bambini.

Il 9 aprile 1939 il plotone chimico della divisione Granatieri di Savoia attaccò i partigiani di Aregai usando bombe a gas d'arsina ed iprite. Solo quindici persone riuscirono a scappare dalla grotta. La maggior parte di quanti vi si erano rifiugiati morì. Ottocento persone arresesi all'alba dell' 11 aprile furono fucilate. Coloro che all'interno della grotta continuarono la resistenza furono uccisi con lanciafiamme.

Le estese ramificazioni della grotta resero molto difficile esplorarla per stanare i membri della resistenza che ancora vi si rifugiavano. Il comando militare italiano diede quindi ordine di ostruirla:
« Si prevede che fetore cadaveri et carogne impediscano portare at termine esplorazione caverna che in questo sarà ostruita facendo brillare mine »

(Telegramma del Governo Generale)
Gli eventi accaduti in questa località hanno originato il termine italiano ambaradan.

A Roma una famosa via porta il nome di 'Via Amba Aradam'.

Anche a Genova, Lainate e Mestre esistono vie che portano il nome di 'Via Amba Aradam'."

viaambaradam


Come si può vedere, questo termine ci riporta a questo "fulgido" episodio dei famosi "italiani brava gente", che nelle guerre di aggressione coloniale si comportavano né più e né meno come i nazisti. Ciononostante, a Roma e in diverse altre città continuano a sussistere strade che gli sono state dedicate [CCG/AWS Staff]
Ma che trovata simpatica, un fatto quasi irreale
garantirci tutte quante le comodità
davanti a un mondo che muore
E' una pensata alquanto diabolica da soluzione finale
risolvere il problema della povertà
facendo guerra a chi ha fame
in un momento qualunque
bussando forte alla porta
e poco importa se sarà il vento o una tempesta di emozioni
forse è soltanto la vita che
ci viene a cercare dopo un'attesa infinita finalmente
ci ritroverà
ah, ah, Ambaradan, la vita che verrà
Chissà poi che significa tutto questo Ambaradan
è il caos che si moltiplica la protesta e il can can
I potenti hanno avuto una magnifica idea
per tirarsi fuori in modo geniale
è il mercato la colpa di ogni disparità
che intuito micidiale
in un momento qualunque
bussando forte alla porta
e poco importa se sarà il vento o qualcuno con cattive intenzioni
forse è soltanto la vita che
ci viene a cercare.

Il 19 Febbraio è il giorno della memoria del popolo etiopico, in ricordo del massacro compiuto dai fascisti il 19 gennaio 1937.
Pensavo di trovare qui un percorso che ricordasse questo evento ed altri simili, ma mi rendo conto che le canzoni che si trovano su internet relativamente a questo periodo sono solo gli inni fascisti.
Sarebbe bello che qualcuno che conosce le lingue parlate in quella zona trovasse e postasse le canzoni che raccontano la vera storia.

silva - 5/2/2013 - 16:19



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org