Lingua   

Heroes

David Bowie


Lingua: Inglese


Ti può interessare anche...

Berlin Wall
(Johnny Clegg & Savuka)
Lili Marleen
(Baustelle)
David Bowie: Space Oddity
(GLI EXTRA DELLE CCG / AWS EXTRAS / LES EXTRAS DES CCG)


[1977]
Testo di/Lyrics by David Bowie
Musica di/Music by David Bowie e Brian Eno
da/from "Heroes"
david bowie heroes

David Bowie.Bowie ha dichiarato che la canzone gli fu ispirata da una giovane coppia che si incontrava segretamente sotto la torretta di guardia del Muro di Berlino e che lui spiava dalla finestra dello studio di registrazione. Secondo Tony Visconti, il suo produttore, la coppia in questione era lui stesso ed una ragazza con cui Visconti aveva una storia durante la registrazione, la corista Antonia Maass.
(da Velvet Goldmine - il fanclub italiano di David Bowie)

This was inspired by a German couple who met every day under a gun turret on The Berlin Wall. Bowie, who was living in Berlin at the time, watched them and was impressed by their determination to be together.


Kissing by the wallIl titolo del brano è un riferimento alla traccia Hero presente sull'album Neu! '75 della band tedesca Neu!, che Bowie ed Eno ammiravano. Il pezzo fu uno dei primi ad essere inciso durante le sessioni per l'album, ma rimase allo stadio strumentale fin verso la fine delle sedute. Le virgolette presenti nel titolo, volutamente inserite, furono aggiunte per dare un tono "ironico" al concetto di eroe che altrimenti sarebbe stato troppo romantico, ridondante, nel testo della canzone. Il produttore Tony Visconti viene accreditato di aver fornito l'ispirazione per l'immagine del testo che si riferisce ai due amanti che si baciano "by the wall" ("sotto il muro di Berlino"), quando lui e la corista Antonia Maaß si abbracciarono davanti a Bowie stando di fronte alla finestra degli Hansa Studio che si affacciava proprio sul muro. All'epoca Bowie disse che i due amanti erano una coppia immaginaria, ma Visconti, che era sposato con Mary Hopkin allora, confessò in seguito che Bowie stava probabilmente proteggendo la sua scappatella con la Maaß. Bowie confermò il tutto nel 2003.

La musica, scritta a due mani da Bowie ed Eno, è stata accostata ad una sorta di Wall of Sound spectoriano, un muro sonoro di chitarre, percussioni e sintetizzatori. Eno disse che musicalmente il motivo del brano suonò fin dal principio "epico ed eroico" e che aveva sempre avuto "la parola eroi in mente" persino prima che Bowie scrivesse il testo. La traccia base strumentale della registrazione consiste in un arrangiamento convenzionale di pianoforte, chitarra basso, chitarra ritmica e batteria. Tuttavia, la restante strumentazione aggiunta al brano è molto distintiva. Essa consiste principalmente di parti al sintetizzatore suonate da Eno utilizzando un EMS VCS3. In aggiunta, il chitarrista dei King Crimson Robert Fripp ideò un suono di chitarra inusuale per accompagnare il tutto.

In occasione del venticinquesimo anniversario della caduta del muro di Berlino, il 9 novembre 2014, è stata interpretata da Peter Gabriel davanti alla porta di Brandeburgo. Gabriel aveva già inciso la propria versione nell'album di cover orchestrali "Scratch my Back" del 2010.

Wikipedia

immagine tratta da Don't forget the songs
I, I will be king
And you, you will be queen
Though nothing will drive them away
We can beat them, just for one day
We can be Heroes, just for one day

And you, you can be mean
And I, I'll drink all the time
'Cause we're lovers, and that is a fact
Yes we're lovers, and that is that

Though nothing, will keep us together
We could steal time, just for one day
We can be Heroes, for ever and ever
What d'you say?

I, I wish you could swim
Like the dolphins, like dolphins can swim
Though nothing, nothing will keep us together
We can beat them, for ever and ever
Oh we can be Heroes, just for one day

I, I will be king
And you, you will be queen
Though nothing will drive them away
We can be Heroes, just for one day
We can be us, just for one day

I, I can remember (I remember)
Standing, by the wall (by the wall)
And the guns, shot above our heads (over our heads)
And we kissed, as though nothing could fall (nothing could fall)
And the shame, was on the other side
Oh we can beat them, for ever and ever
Then we could be Heroes, just for one day

We can be Heroes
We can be Heroes
We can be Heroes
Just for one day
We can be Heroes

We're nothing, and nothing will help us
Maybe we're lying, then you better not stay
But we could be safer, just for one day

Oh-oh-oh-ohh, oh-oh-oh-ohh, just for one day

27/8/2005 - 23:39




Lingua: Italiano

Versione italiana da velvetgoldmine.it
(un po' rivista).

Bowie al muro di Berlino, dieci anni dopo "Heroes", 1987
Bowie al muro di Berlino, dieci anni dopo "Heroes", 1987
EROI

Io, io sarò re
E tu, tu sarai la regina
Anche se niente li porterà mai via
Li possiamo battere, solo per un giorno
Possiamo essere eroi, solo per un giorno

E tu, tu puoi essere mediocre
E io, io berrò tutto il tempo
Perché siamo innamorati, e questo è innegabile
Si siamo innamorati, proprio così

Anche se niente ci terrà uniti
Potremmo rubare un po' di tempo,
per un solo giorno
Possiamo essere Eroi, per sempre
Che ne dici?

Io, io vorrei che tu sapessi nuotare
Come i delfini, come sanno nuotare i delfini
Anche se niente
niente ci terrà uniti
Possiamo batterli, ancora e per sempre
Oh possiamo essere Eroi,
anche solo per un giorno

Io, io sarò re
E tu, tu sarai la regina
Anche se niente li porterà via
Possiamo essere Eroi, solo per un giorno
Possiamo essere noi, solo per un giorno

Io, io mi mi ricordo
In piedi sotto al Muro
E i fucili spararono sopra le nostre teste
E ci baciammo,
come se niente potesse accadere
E la vergogna era dall'altra parte
Oh possiamo batterli, ancora e per sempre
Allora potremmo essere Eroi,
anche solo per un giorno

Possiamo essere Eroi
Possiamo essere Eroi
Possiamo essere Eroi
Solo per un giorno
Possiamo essere Eroi

Siamo nulla, e nulla ci aiuterà
Forse stiamo mentendo,
allora è meglio che tu non rimanga
Ma potremmo essere più al sicuro,
solo per un giorno

Oh-oh-oh-ohh, oh-oh-oh-ohh,
anche solo per un giorno

27/8/2005 - 23:49




Lingua: Francese

Versione francese da Songfacts
L'ortografia, orrenda come in tutti i siti anglosassoni, è stata aggiustata.

1977
francais

HÉROS

Moi, je serai un roi
Et toi, tu seras ma reine
Bien que rien,
Rien ne les chassera
On pourra être un hero
Pour juste une journée
On pourrait être nous
Pour juste une journée

Moi, je souhaiterai que tu nages
Comme les dauphins
Les dauphins savent nager
Bien que rien
Nous gardera ensemble
Nous les vaincrons
Les vaincrons à jamais
On peut etre un héros
Pour juste une journée

Je, je me rappelle (je me rappelle bien)
Debout près du mur (près du mur)
Les gardes tireront au-delà de nous (au-delà de nous)

Et je t'embrassais
Comme si rien ne tombait (rien ne tombait)

Et la honte
Était de l'autre côté
Oh nous les vaincrons
Nous les vaincrons à jamais
On pourra être un héros
Pour juste une journée

On peut être un héros
On peut être un héros
On peut être un heros
Pour juste une journée
On peut être un héros.

27/8/2005 - 23:52




Lingua: Tedesco

Versione tedesca da Songfacts
Anche qui l'ortografia è stata aggiustata, ma dovrebbe essere impedito a qualsiasi sito di area anglosassone di riportare testi in altre lingue. [RV]

1977
german

HELDEN

Ich, ich bin dann König
Und du, du Königin
Auch wenn sie
Unschlagbar scheinen
Werden wir Helden
Für einen Tag
Wir sind dann wir
An diesem Tag

Du, könntest du schwimmen
Wie Delphine
Delphine es tun
Niemand gibt uns eine Chance
Doch wir können siegen
Für immer und immer
Und wir sind dann Helden
Für einen tag

Ich, ich glaub' das zu träumen
die Mauer
Im Rücken war kalt
Schüsse peitschen die Luft
Doch wir küssen
Als ob nichts geschieht
Und die Scham fiel auf ihre Seite
Oh, wir können sie schlagen
Für alle Zeiten
Dann sind wir Helden
Nur diesen Tag
Dann sind wir Helden
Dann sind wir Helden
Dann sind wir Helden
Nur diesen Tag

Dann sind wir Helden.

27/8/2005 - 23:53




Lingua: Tedesco

Versione tedesca della band tedesca MIA.

HEROES

ich, ich wuenscht ich koennte schwimmen-
wie delphine, wie delphine es tun
niemand, niemand gibt uns eine chance,
doch wir koennen siegen, fuer immer und immer
wir sind dann helden fuer einen tag
wir werden helden sein, wir werden helden sein, wir werden helden sein, wenn das so weiter geht, wenn das so weiter geht

du, du bist dann koenig – und ich, ja ich bin die koenigin
und obwohl sie uns unschlagbar scheinen werden wir helden,
fuer einen tag
wir sind dann vier,
wir sind dann mehr an diesem tag

ich, ich glaubte zu traeumen –
die mauer, im ruecken war eis-kalt
schuesse zerreißen die luft,
doch wir kuessen, als ob nichts geschieht, nichts geschieht

und die chance, fiel auf ihre seite
oh wir koennen sie schlagen fuer alle zeiten
wir sind dann helden fuer einen tag
wir sind dann helden an diesen tag (3x)
wenn das so weiter geht, wenn das so weiter geht

17/11/2013 - 23:34




Lingua: Spagnolo

Versione spagnola dei Paralisis permanente (1982)

HÉROES

Yo, quisiera poder
nadar, nadar bajo el mar
y nada nada nos alejaría
ser como delfines por siempre jamas

Podemos ser Héroes
un día nada mas

Yo seria el rey
y tu serias la reina
y nada nos separaría
seremos nosotros
un día nada mas

Yo, yo puedo acordarme
estar contigo en Berlín
y nada, nada nos separaría
seremos nosotros
un día nada mas

inviata da Dq82 - 17/10/2017 - 17:31


non credo che Heroes fu una canzone contro la guerra mi risulta invece che x il significato politico ovattato e nascosto fu tacciato di nazismo da un po' della critica musicale dell'epoca tanto che in quel periodo Bowie non poteva cantare in italia xche' minacciato da Autonomia mi piacerebbe sapere se cio' ha altri riscontri visto che da poco e' stato affermato anche in tv da morgan dei blu vertigo
(GIANKY 62)

Beh, in questo sito, ti dirò, di nazismo ce ne intendiamo abbastanza e sinceramente non mi sembra che questa canzone, comunque la si voglia e possa vedere, possa ricevere una tale taccia infamante; senza contare che, spesso, certe critiche sono state rivolte con eccessiva disinvoltura (e non solo a Bowie). Quanto a Morgan che si mette a dare patenti di nazismo...bah meglio soprassedere! Saluti [RV]

27/4/2008 - 18:24


Io, io posso ricordare (mi ricordo)
In piedi accanto al Muro (accanto al Muro)
E i fucili spararono sopra le nostre teste
(sopra le nostre teste)
E ci baciammo,
come se niente potesse accadere
(niente potesse accadere)
E la vergogna era dall'altra parte
Oh possiamo batterli, ancora e per sempre
Allora potremmo essere Eroi,
anche solo per un giorno


Non si può dire che siano versi filo-comunisti. Allora, sebbene in declino ma largamente estesi, gli ideali sociali-politici avevano o dovevano avere ancora valore (anche con l'imposizione giusta o sbagliata) ed il confronto, alla lunga, era inevitabile.

Nota personale: Forse per chi ha vissuto la propria adolescenza dagli anni '90 può essere difficile comprendere nella sua completezza il significato dell'opera attraverso la critica mossa dall'autore che oggi si potrebbe ben trasporre nei confronti della società consumistica. Qui il medesimo confronto esisterebbe, tra chi può apparire e chi no, dai chi può consumare e chi no.

il L'Ale

12/5/2008 - 17:38


questa canzone è stupenda, ma soprattutto unica........

1/1/2009 - 12:39


Quella del Bowie filo-nazista è solo una vecchia bufala,nata da una sua celebre battuta sempre citata fuori contesto (augurava alla sua cara Inghilterra "qualche bell'anno di dittatura"),che negli anni ha portato a letture forzate se non aberranti della sua opera in senso appunto filo-destrorso.
Basterebbe informarsi anche solo superficialmente per capire di essere fuori strada: la moglie di Bowie è somala e il suo storico amico e collega Lou Reed è ebreo...aggiungiamo il fatto che negli anni '70 lo stesso Bowie fù icona del glam e del bisex,e il quadro è completo...

Paolo - 14/8/2011 - 15:36


Da segnalare la bella versione dei Motörhead che sarà pubblicata a settembre nell'album Under Cöver, una raccolta delle loro migliori cover. Registrata nel 2015, è una delle ultime canzoni che la band ha suonato insieme prima della morte del cantante Lemmy.



Mikkey Dee racconta che Lemmy era particolarmente soddisfatto della loro versione, anche perché era stato divertente inciderla, ed è questo alla fine l'importante in un progetto del genere.

Heroes

CCG Staff - 16/8/2017 - 23:18


"Heroes", la canzone che sconfisse il Muro
Il 14 ottobre 1977 usciva l'album con uno dei brani più celebri di David Bowie, scritto con Brian Eno e registrato a Berlino
Quarant'anni fa usciva Heroes, l'album e la canzone entrati a far parte della grande storia del rock. Il disco fa parte della trilogia berlinese del Duca Bianco (con Low e Lodger)realizzata tra il 1976 e il 1979, un periodo fondamentale per l'artista che nella città tedesca trovò la forza e l'energia per uscire da una profonda crisi. E fu un successo, raggiungendo la terza posizione in classifica nel Regno Unito, mentre la title track divenne il brano più celebre di Bowie. La canzone, scritta con Brian Eno, racconta gli incontri di due amanti divisi dal Muro.
 
Il brano è stato inserito anche nella colonna sonora di Christiane F. Noi i ragazzi dello zoo di Berlino(1981), prodotta dallo stesso Bowie che contiene le sue canzoni registrate tra il '74 e il '78, anno in cui è ambientato il film diretto da Uli Edel.
 Nel 1987 Bowie tenne un concerto a Berlino a pochi metri dal Muro che ancora divideva la città, e nella parte est erano assiepati centinaia di fan tedeschi cui era impedito assistere allo spettacolo. "Noi salutiamo tutti i nostri amici che sono sull'altro lato del Muro", disse in tedesco Bowie prima di iniziare a cantare Heroes scatenando gli slogan delle persone che non potevano vederlo. "Il muro deve cadere" divenne l'inno di quella serata, che nel suo piccolo accellerò un processo di cambiamento che vide la definitva caduta del muro due anni dopo, il 9 novembre 1989. Alla sua morte il ministero degli Esteri tedesco ha salutato il Duca Bianco celebrando quello storico concerto su Twitter: "Addio, David Bowie. Ora sei tra gli eroi. Grazie per averci aiutato a far cadere il Muro".
repubblica.it

Dq82 - 17/10/2017 - 09:25



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org