Lingua   

Sigonella

Ivano Fossati
Lingua: Italiano

Lista delle versioni e commenti


Ti può interessare anche...

Mio fratello che guardi il mondo
(Ivano Fossati)
Le madri alla guerra
(Oscar Prudente)
Khorakhané (A forza di essere vento)
(Fabrizio De André)


[1992]
Testo e musica di Ivano Fossati
Album: "Lindbergh - Lettere da sopra la pioggia"
lindberhglett

Do you remember Sigonella?

sigonella


La Base Aerea di Sigonella, nella definizione militare americana Naval Air Station Sigonella (abbreviato in NAS Sigonella), e più familiarmente, tra i militari americani NASSIG, è un installazione militare della U.S. Navy adiacente e dipendente da una base dell' Aeronautica Militare Italiana (sede del 41° Stormo AntiSom), che si trova vicino a Catania, nella parte orientale della Sicilia.

La base si compone di due sezioni (NAS I e II) a circa 16 km ad ovest della città di Catania ed a 39 km a sud del vulcano Etna. Nel NAS I ha sede la parte più propriamente amministrativa della base, assieme alle scuole, l'ospedale, la stazione radiotelevisiva e le attività ricreative (centro commerciale, cinema-teatro, ristoranti, cappella interreligiosa, campi sportivi). Nel NAS II, hanno sede l'aeroporto e i restanti uffici, i grossi magazzini merci, i reparti operativi e altre attività ricreative minori (bar, clinica medica). Il NAS II si trova nella pate ovest della grossa struttura aeroportuale, nella cui parte est ha, invece, sede l'aeroporto militare italiano (le sole piste sono in comune). Dal momento che si trova vicino al centro geografico del mar Mediterraneo, la base, soprannominata The hub of the Med, si trova in una posizione eccellente per sostenere le operazioni intraprese dalla Sesta Flotta U.S. NAVY, e da altre unità militari degli U.S.A. e della NATO nel Mediterraneo.

Tra le aeronavi che volano da questa base insulare vi sono aerei da trasporto dell'USAF, aerei da rifornimento in volo ed aerei-spia U-2. Più specificamente navali sono i P-3 Orion (anti-sommergibile) e gli elicotteri navalizzati CH-53E Super Stallion della U.S. Navy, anche se, dal 2006, quest'ultimi sono stati ridispiegati nella base di Norfolk in Virginia ed il reparto chiuso. È uno dei punti di sosta più frequentemente adoperati dagli airlifters degli USA, nella rotta tra il CONtinente degli Stati Uniti (CONUS) - Sudovest dell'Asia e Oceano Indiano.

Nell'ottobre del 1985, durante la presidenza di Ronald Reagan negli USA e di Bettino Craxi in Italia, si ebbe una grave crisi politico-militare, riguardante un aereo di linea egiziano con a bordo l'alta personalità palestinese Abu Abbas ed una squadra di quattro terroristi, che avevano sequestrato ed appena rilasciato la nave italiana Achille Lauro (dopo aver liberato tutti i passeggeri della nave ad eccezione del paraplegico ebreo con passaporto statunitense Leon Klinghoffer, che era stato trucidato) e che avevano ottenuto un aereo ed un salvacondotto del governo egiziano, garantendogli il trasferimento a Tunisi, dove si trovava a quei tempi la sede dell'OLP.

Tuttavia l'aereo di linea venne "deviato in volo" da caccia della U.S. Navy e poi costretto ad atterrare nella vicina base di Sigonella. Appena atterrato l'aereo egiziano venne circondato da un gruppo di soldati americani della Delta Force, che esigevano la consegna dei terroristi alle autorità USA. Bettino Craxi si oppose, ed ordinò ai Carabinieri in forza alla base di circondare a loro volta il reparto della Delta Force. La questione, uno dei punti più aspri nelle relazioni Italia-USA del dopoguerra, si risolse con il ritiro della Delta Force, la consegna dei terroristi alle autorità italiane (che vennero rinchiusi in carcere a Siracusa) il trasferimento di Abu Abbas a Roma, e la sua successiva liberazione, con conseguente scandalo oppure lode da parte di diverse nazioni.

(it.wikipedia)
Mi piacciono tanto gli aeroplani
quando alzano il muso da terra
non mi hanno mai fatto paura
solo certe ali nere
di certe macchine per la guerra
mi fanno chiudere ancora gli occhi
e ancora il cuore.

Senti cosa ti scrivo amore
che non c'è profumo di melograno
e non c'è arancio che sia veramente in fore
che tutta l'isola è un vulcano
dove non passa la paura
come da noi cambia una stagione.

Qui passano gli aeroplani
e di notte che li senti
quando non puoi dormire
qui se accendessero le luci
ci troverebbero tutti in piedi
con gli occhi aperti qui.

Qui se si alzassero gli orizzonti
e riabbassassero gli orizzonti
ci troverebbero a pregare
se si alzasse la speranza
che come gli aeroplani può volare
se questa terra smettesse di tremare.

Perché trema l'aria come tremo io
tremano i vetri in camera mia
tremano le parole della mia povera calligrafia
se si alzasse la speranza
che come tutti quanti può volare
se questa terra smettesse di affondare.

Senti cosa ti scrivo amore
che non c'è profumo di melograno
e non c'è arancio che sia veramente in fiore.

Libia, ok di Roma: Droni Usa partiranno da base italiana

Il governo italiano il mese scorso ha dato il via libera alla partenza di droni americani armati dalla base di Sigonella per operazioni militari contro l'Is in Libia e in Africa del Nord. Lo riporta il Wall Street Journal, parlando di "svolta" dopo oltre un anno di negoziazioni. La notizia viene poi confermata da fonti del governo italiano.

Repubblica.it

22/2/2016 - 21:31


Raid in Libia, Pinotti: “Sì a uso delle basi italiane”

L’Italia «è pronta» a mettere a disposizione le basi e gli spazi aerei nazionali, se questo servirà ad una più rapida e efficace conclusione dei blitz aerei degli Usa contro le postazioni Isis in Libia. Roberta Pinotti, al question time alla Camera, apre ad una eventuale, e molto probabile, richiesta americana di utilizzo della base di Sigonella, la più vicina al teatro di operazioni, e forse anche di quella di Aviano. La maggioranza dà sostegno alla Camera alla linea del governo, dando il via libera con 225 voti a favore e 82 contrari, alla mozione di maggioranza sulla politica estera del governo.

da :La Stampa.it

Sei mesi, 24 anni, non è cambiato granché.

MarKco - 4/8/2016 - 14:31



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org