Lingua   

La vacha malha

Lou Dalfin


Lingua: Occitano


Ti può interessare anche...

Lo pal
(Lou Dalfin)
L'estaca
(Lluís Llach)
Enfant de Paratge
(Joanda)


"Li volevo mandare io, i Lou Dalfin, vabbe', come occitano c'ho poca credibilità! ma lassù ho ripreso confidenza con la cose, quindi posso dire che ci sono anche un po' nato... e allora beccate questa, con tanto di traduzione, bella faccia, eh! Questa qui, "La vacha malha", è una canzone scatenata da ballare fino a stramazza', travolgente e divertentissima, non è contro la guerra delle armi, ma contro la guerra lo è, contro tutto 'sto sistema guerresco e guerreggiante e per nulla disposto a danzare, questo sistema che (a differenza della vacca e del porco) di ingiustizie e di violenza ci si nutre...arveise, arveise... !
[Alex Agus dal NG it.fan.musica.de-andre]

Ancora dall’album "Gibous, bagase e bandì" (1995).

150114
La Michelin ilh a patit per la crisi endustriala,
Lo cap al m'a chamat, "pron de gomes, licensiat!"
Ma la vacha malha, malha, e lo puerc beu ben
E mi cojat s'la palha, ò fofo! que isto ben
E lo veel sauta s'la grupia per manjar son fen
E mi cojat s'la palha, ò fofo! que isto ben
Apres, desconsolat, me chal dir tot aquò a la frema,
Mas trobo mía Guitin abó Gino, lo postin!
Ma la vacha malha, malha, e lo puerc beu ben
E mi cojat s'la palha, ò fofo! que isto ben
E lo veel sauta s'la grupia per manjar son fen
E mi cojat s'la palha, ò fofo! que isto ben
Lo jorn apres d'aquò ilh es arubàa abó n'aute òme,
Un brut que fasia pòu, m'an raubat la mobilia e i sòuds!
Ma la vacha malha, malha, e lo puerc beu ben
E mi cojat s'la palha, ò fofo! que isto ben
E lo veel sauta s'la grupia per manjar son fen
E mi cojat s'la palha, ò fofo! que isto ben

inviata da Alex Agus



Lingua: Italiano

Versione italiana fornita da Alex Agus
LA VACCA MANGIA

La Michelin ha sofferto per la crisi industriale,
Il capo mi ha chiamato, "basta con le gomme, licenziato!"
Ma la vacca mangia mangia e il maiale beve bene
E io sdraiato sulla paglia, che morbido! - come sto bene!
E il vitello salta nella greppia per mangiare il fieno
E io sdraiato sulla paglia, che morbido! - come sto bene!
Ma poi, disgraziato, mi tocca dire tutto alla moglie
E ti trovo la mia Guidina con Gino, il postino!
Ma la vacca mangia mangia e il maiale beve bene
E io sdraiato sulla paglia, che morbido! - come sto bene!
E il vitello salta nella greppia per mangiare il fieno
E io sdraiato sulla paglia, che morbido! - come sto bene!
Il giorno dopo è arrivata con un altro uomo,
brutto da far paura, e insieme m'han rubato i mobili e i soldi!
Ma la vacca mangia mangia e il maiale beve bene
E io sdraiato sulla paglia, che morbido! - come sto bene!
E il vitello salta nella greppia per mangiare il fieno
E io sdraiato sulla paglia, che morbido! - come sto bene!


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org