Lingua   

Chile resistencia

Inti-Illimani


Lingua: Spagnolo


Ti può interessare anche...

La patria prisionera
(Inti-Illimani)
Canto de las estrellas
(Inti-Illimani)
Pum-Pum te maté (Y se hacían llamar Patria y Libertad)
(Tito Fernández)


[1976]
Letra y música: Sergio Ortega
Testo e musica: Sergio Ortega
Album: Inti Illimani 6 "Chile resistencia" [1977]

chileres


Una canzone del 1976 che esprime la lotta popolare che in Cile comincia a dare vita al fronte antifascista.
Con paso rápido
camina la unidad
de los unidos ya
por la miseria,
los que la represión
golpea por igual
unieron la unidad
la resistencia.
Las horas del dolor
no son eternas.

Escucha:
ya se oyen,
ya vienen,
ya cantan,
obreros
son miles,
mujeres,
son miles
resisten,
avanzan
por Chile
por:

Chile, Chile, Chile
nos liberaremos,
vamos a triunfar
lucha junto a mí
patria de unidad
vamos a forjar.
Día tras día: venceremos,
nos liberaremos.
Al fascismo cruel, vamos a aplastar
forjaremos Patria de unidad.

No solo a resistir
ahora hay que avanzar,
con paso rápido
la vida cambia.
¡A derrotarlos ya!
con fuerza y decisión,
por la pendiente van
es el ocaso.
Las horas del dolor
están contadas

Escucha:
ya se oyen,
ya vienen,
ya cantan,
obreros
son miles,
mujeres,
son miles
resisten,
avanzan
por Chile
por:

Chile, Chile, Chile
nos liberaremos,
vamos a triunfar
lucha junto a mí
patria de unidad
vamos a forjar.
Día tras día: venceremos,
nos liberaremos.
Al fascismo cruel, vamos a aplastar
forjaremos Patria de unidad.

inviata da CCG/AWS Staff - 26/6/2009 - 23:00



Lingua: Italiano

Versione italiana di Ignazio Delogu

Da: Inti-Illimani, Canti di lotta, d'amore e di lavoro, La nuova canzone cilena e dell'America Latina - Introduzione di Jorge Coulón, Cura e traduzione di Ignazio Delogu - Newton Compton Editori, Paperbacks Poeti 53, 1977.; p. 83
CILE RESISTENZA

Con passo rapido
cammina l'unità
di quanti son già uniti
dalla miseria
quelli che la repressione
colpisce senza distinzione
han fatto l'unità,
la resistenza.
Le ore del dolore
non sono eterne
ascolta
si sentono
vengono
cantano
operai
sono migliaia
donne
sono migliaia
resistono
avanzano
per il Cile
per:

Cile, Cile, Cile,
ci libereremo
vinceremo
lotta insieme a me
patria di unità
noi costruiremo
giorno dopo giorno: Vinceremo,
ci libereremo.
Il fascismo crudele schiacceremo,
costruiremo una Patria de unità.

Non basta più resistere
oggi occorre avanzare
con passo rapido
la vita cambia
per sconfiggerli ormai
con forza e decisione
ormai scendon la china
è il tramonto,
le ore del dolore
sono contate

Ascolta
si sentono
vengono
cantano
operai
sono migliaia
donne
sono migliaia
resistono
avanzano
per il Cile
per:

Cile, Cile, Cile,
ci libereremo
vinceremo
lotta insieme a me
patria di unità
noi costruiremo
giorno dopo giorno: Vinceremo,
ci libereremo.
Il fascismo crudele schiacceremo,
costruiremo una Patria de unità.

inviata da Riccardo Venturi - 26/6/2009 - 23:22


Nella seconda versione c'è un'introduzione parlata, qualcuno ha la traduzione?
Visto che la canzone è stata usata per una campagna elettorale del Presidente Allende, è possibile che si tratti proprio di lui, o di un estratto di un suo discorso?

Marco - 11/7/2014 - 12:48



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org