Lingua   

Jugoslavia 1999

Gianni Siviero
Lingua: Italiano



Ti può interessare anche...

Kosovo
(J.D. Sage)
Nedjelja kad je otiš'o Hase
(Zabranjeno Pušenje)
Beato lui
(Gianni Siviero)


2022
Nero a Pois Bianchi
nero
Guardate le mie mani
non hanno stigmate
ma calli duri ed eterni
come sono per sempre
quelli che stringono il cuore
a chi suda i giorni per la vita

di chi sono le ali della morte
che percorrono il mio cielo
che sputano piombo ardente
senza chiedersi su chi
di chi tutte queste divise
a distruggere il mio mondo

sgocciolando il mio tempo
di sangue paura odio
il mio tempo che non conosce
ristoro di fede che consola
non perdono ma lancinante
supplica di silenzio e di pace

guardate le mie mani
non hanno stigmate
palme unite in preghiera
ma calli e disperata speranza
che finiscano presto
la giornata e la notte

e questo continuo tuono
che percuote il mio sonno
chiude i miei occhi al sole
che non vedano più
cosa possono gli uomini
nascosti dalle bandiere

inviata da Dq82 - 30/7/2022 - 17:30



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org