Lingua   

4 giorni 1 storia

CantoDiscanto
Lingua: Napoletano


Ti può interessare anche...

Achille Barilatti
(Sambene)
Ventidue disperati
(Mauro Punteri)
Mio fratello è pakistano
(Babalù)


(2003)
Malmediterraneo
malmed
(S.Tarallo - G.Sodo)

un vecchio nostro pezzo da Malmediterraneo (2003) che parla della liberazione di Napoli.
Le 4 giornate del settembre 1943 che videro gli scugnizzi protagonisti della ribellione all'invasore tedesco.
Una storia particolare di quei 4 giorni, che contiene la riflessione che è ancora più difficile accettare la morte per un padre che sopravvive al proprio figlio.
4 giorni 1 storia, testo di Salvatore Tarallo, musica di Guido Sodo, arrangiamento dei Cantodiscanto, che all'epoca erano Guido Sodo alle chitarre e al canto, Paolo Caruso all'hand trap-set, poi c'erano Guglielmo Pagnozzi al sax, Roberto Bartoli al contrabbasso e Silvia Testoni alla voce.
E ch’aggia rirere,
ch’aggia alluccà
ma che vittoria,
che libbertà
Sti qquatto juorne
sarranno storia
ma pe mme ‘a vita
fernesce ccà.
Stipatavella
rint’a memoria
‘sta storia mia
l’aggia cuntà
ma amici miei
che storia è chesta
si ‘o figlio more
e ‘o pate resta.

Figliu mio m’hai lassato
ricorde e dulore
nu nomme
se scorda
sì eroe
ma sì muorto

L’ammericane
stanno a arrivà
e ‘stu tedesco
tu ‘o vuò caccia
sta cumbattenno
tutta ‘a città
ma figliu mio
tu rieste ccà
Te teng’arinto
tutt’ a jurnata
e chesta porta
resta ‘nserrata
ma figliu mio
sì troppo insisto
e ‘a mascatura
nun te resiste

Figliu mio, sì fujuto
i chiammo nun siente
ce stà nun c’è cchiù
ma è curaggio o giuventù?

Curre felice
a vita è chella
saglie a cumbattere
‘ncopp ‘a Arenella
cu che cumbatte,
nun sai sparà,
ma chi te spara
sape ammazzà
‘A guerra dura
n’eternità
po’ senza dicere
nu “a” nu “bbà”
dint’a nu lampo
te fa schiatta&Mac226;
quanno se more
nun tiene età

Figliu mio, stai là ‘nterra
schifosa ‘sta guerra
arape ‘na porta
e vai ‘nfaccia a morte
arape ‘na porta
e vai ‘nfaccia a morte

inviata da Dq82 - 24/3/2021 - 09:52



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org