Lingua   

The Enemy Inside

Dream Theater
Lingua: Inglese


Ti può interessare anche...

Anna Lee
(Dream Theater)
The Ballad of John Henry
(Black Country Communion)


The Enemy Inside, tratto dall'ultimo album Dream Theater dei Dream Theater, è un brano metal caratterizzato da un ritmo sostenuto, veloce, energetico e tecnico. A detta del cantante James LaBrie, il testo di The Enemy Inside "è relativo allo stress post-traumatico, di come le persone si occupano degli avvenimenti raccapriccianti accaduti durante le loro vite o di qualcosa realmente stridente a cui esso sono realmente collegati come esseri umani".
Il videoclip è stato pubblicato il 23 settembre ed è basato su migliaia di storie accadute realmente. Il protagonista del video (il quale rispecchia in parte lo stesso personaggio descritto nel testo della canzone) è un uomo che in passato è stato un soldato al servizio degli Stati Uniti e durante i momenti quotidiani viene perseguitato in modo continuo dai vari ricordi di guerra, senza poter avere alcuna via di scampo.
Over and over again
I relive the moment
I’m bearing a burden within
Open wounds hidden under my skin
The pain is real
As a cut that bleeds
The face I see
Every time I try to sleep
Staring at me crying
I’m running from the enemy inside
(The enemy inside)
Looking for the life I left behind
(The life I left behind)
These suffocating memories
Are etched upon my mind

And I can’t escape from the enemy inside
I sever myself from the world
I shut down completely
Alone in my own living hell
Overcome with irrational fear
Under the weight of the world on my chest
If I fall and break as I try to catch my breath
Tell me I’m not dying

I’m running from the enemy inside
(The enemy inside)
Looking for the life I left behind
(The life I left behind)
These suffocating memories
Are etched upon my mind
And I can’t escape from the enemy inside
I’m a burden, I’m a travesty
I’m a prisoner of regret
Dream of flashbacks and of violent screams
I am hanging on the edge
Disaster lurks around the bend
Paradise comes to an end
And no magic pill
Can bring it back again
I’m running from the enemy inside
Looking for the life I left behind
These suffocating memories
Are etched upon my mind
And I can’t escape from the enemy inside

inviata da Andrea - andreaipp86@libero.it - 12/11/2014 - 12:38



Lingua: Italiano

Versione italiana di Andrea
IL NEMICO CHE HO DENTRO

Continuamente
rivivo il momento
sto sopportano un peso all’interno
si aprono le ferite nascoste sotto la mia pelle
il dolore è reale
come una ferita che sanguina
la faccio che vedo
ogni volta che provo a dormire
mi fissa piangendo
sto correndo dal nemico che ho dentro
il nemico che ho dentro
guardando alla vita che ho lasciato
la vita che ho lasciato
questi ricordi soffocanti
sono incisi nelle mia mente
e non posso scappare dal nemico che ho dentro
mi separo dal mondo
mi chiudo in me stesso
solo nel mio inferno
vinco la paura irrazionale
sotto il peso del mondo nel mio petto


se cado e mi spezzo è come se cercassi di riprendere fiato
dimmi che non sto morendo
sto correndo dal nemico che ho dentro
il nemico che ho dentro
guardando alla vita che ho lasciato
la vita che ho lasciato
questi ricordi soffocanti
sono incisi nelle mia mente
e non posso scappare dal nemico che ho dentro
sono un peso, sono una farsa
sono prigioniero di un rammarico
sogno flashbacks e urla violente
sto appeso sul bordo
il disastro si nasconde dietro la curva
il paradiso volge al termine
e nessuna pillola magica
può riportarlo indietro
sto correndo dal nemico che ho dentro
il nemico che ho dentro
guardando alla vita che ho lasciato
la vita che ho lasciato
questi ricordi soffocanti
sono incisi nelle mia mente
e non posso scappare dal nemico che ho dentro

inviata da Andrea - 13/11/2014 - 17:23



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org