Lingua   

We Don't Need the Army

Slime
Lingua: Inglese

Lista delle versioni e commenti


Ti può interessare anche...

‎4. Reich
(Slime)
Deutschland
(Slime)
Großer Bruder
(Slime)


‎[1981]‎
Da “Slime I”, album d’esordio di questa punk band tedesca.‎
Credo che sia al bando ancora oggi, a 30 anni dalla sua uscita…‎

SlimeI
Millions of people dying in war, they just don't know why
Soldiers fighting for god and country, war does make them high
Nobody can do anything, 'cause nobody understands
Troops are marching for a crazy leader, for the rules of their land
If you're not a fool, a victim of insanity
I'll tell you something, just listen to me
We don't need the army - no, no, no
We don't want a war - no, no, no‎

Destroy your government, fight their fucking war!!!
Government saying we need defense, but it's nothing less than war
Nowhere's peace in this dirty world, they're fighting more and more
War for money, war for fame, never seen a bigger crime
Fighting for a crazy leader, but I don't wanna die
If you're not a fool, a victim of insanity
I'll tell you something, just listen to me
We don't need the army - no, no, no
We don't want a war - no, no, no‎

Destroy your government, fight their fucking war!!!‎

inviata da Bartleby - 19/1/2012 - 16:07


"No a tutti gli eserciti". E bruciano il tricolore

Il gesto di un gruppo anarchico e antimilitarista in occasione del 4 Novembre rivendicato in rete. ‎Scritte sul monumento alle brigate alpine

Da La Repubblica del 5 novembre 2012‎



‎"Questa sera abbiamo bruciato una bandiera tricolore davanti al monumento dedicato alle brigate ‎alpine eretto in corso Ferrucci, di fianco al tribunale. Sul monumento è anche comparsa la scritta ‎‎'No a tutti gli eserciti!'". Comincia così il comunicato firmato "Senzapatria-Senzafrontiere" con il ‎quale un gruppo di ispirazione anarchica ha "rivendicato" il gesto compiuto la sera del 4 novembre ‎in polemica con i festeggiamenti delle Forze Armate e in solidarietà con alcuni militanti attualmente ‎sotto processo per vilipendio del tricolore.

‎"Mentre Monti visita l'Afghanistan - continua il documento - gli antimilitaristi hanno voluto ‎ricordare che il 4 novembre, anniversario dei massacri della prima guerra mondiale, non c'è nulla da ‎festeggiare. Solidarietà agli anarchici sotto processo per aver bruciato il tricolore in piazza Castello ‎il 4 novembre del 2009".‎

*

L'azione antimilitarista documentata su Indymedia Piemonte

Dead End - 5/11/2012 - 15:30


4 novembre 2013, giorno della festa delle forze armate.
Il nuovo sindaco di Messina, Renato Accorinti, celebra a modo suo, anzi, a modo nostro...

accorinti.4.novembre

Bernart - 6/11/2013 - 09:14


per me il 4 Novembre è l'alluvione di Firenze. é la prima cosa che mi viene in mente a sentire quella data.

Silva - 7/11/2013 - 16:13


Per chi sta o capita a Firenze da qui al 6 dicembre volevo segnalare che al Palazzo Medici Riccardi c'è una mostra di manifesti contro la guerra intitolata "Cessate il fuoco. Descrivere la guerra, sognare la pace." Io ci sono passata stamani e a mio parere hanno fatto un bel lavoro. L'esposizione è aperta da giovedì a domenica 10-13; 15-18, ingresso gratuito.

Stanislava - 7/11/2013 - 20:26



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org