Lingua   

Inno dell'Unione Sovietica - Versione italiana

Alberto Cavaliere
Lingua: Italiano

Lista delle versioni e commenti


Ti può interessare anche...

Earth Anthem
(Stephen Longfellow Fiske)
Canto rural a la República Española
(Manuel Machado)
Guerra e pace
(CCCP - Fedeli alla linea)


Bandiera Sovietica


Carissimi, lascio a voi di decidere se questa sia, propriamente, una canzone contro la guerra, e se possa entrare a far parte dell'archivio. Probabilmente non lo è, e ho molto esitato prima di inviarla. Tuttavia, è certamente una chicca (almeno per chi ama questo genere di cose...) e, soprattutto, si tratta di una rarità bibliografica assoluta: ho infatti trascritto il testo da un esilissimo fascicolo di due sole pagine (che lo contiene insieme allo spartito), da me consultato presso una, forse l'unica biblioteca italiana che ne conserva copia, "omaggio dell'editore". L'originale si trova in pessime condizioni di conservazione: faccio affidamento sul suo valore documentario perché voi decidiate che vale almeno la pena di trasmetterlo ai posteri...

Fonte: Inno dell'Unione Sovietica, versione italiana di Alberto Cavaliere, Milano, Suvini Zerboni, 1947
Non più d'oppressori catene stridenti:
per sempre la Patria sovietica unì
e fuse in un blocco di libere genti
la Russia dei padri, che il giogo avvilì.

Patria potente e libera, gloria per te nei secoli,
sacra alla fede del nostro lavor!
Rossa bandiera, sventola, tu, pei redenti popoli
sola speranza d'un mondo miglior!

Fra i lampi d'un cielo di nuvole nero,
è sorta l'aurora del nostro destin.
Di Lenin il grande fiammeggia il pensiero,
e Stalin ci guida nell'aspro cammin.

Patria potente e libera, gloria per te nei secoli,
sacra alla fede del nostro lavor!
Rossa bandiera, sventola, tu, pei redenti popoli
sola speranza di pace e d'amor!

L'esercito rosso, negli ardui cimenti,
spazzava la boria del turpe invasor,
e il sangue dei morti feconda ai viventi
le vie della gloria, le vie dell'onor.

Patria potente e libera, gloria per te nei secoli,
sacra alla fede del nostro lavor!
Rossa bandiera, sventola, tu, pei redenti popoli
sola speranza d'un mondo miglior!

2/5/2011 - 23:45


Ringraziamo Leonardo per questo documento comunque interessante, e per prevenire le immancabili accuse a base dei conteggi dei morti precisiamo - se ce ne fosse bisogno - che non vogliamo con questa pagina certo esaltare l'aspro cammino verso cui ci guida Stalìn...

CCG/AWS Staff - 3/5/2011 - 16:35


Viva l'Unione Sovietica

15/1/2020 - 13:52


Questa canzone merita di rimanere, URSS unico baluardo di giustizia proletaria!

15/1/2020 - 13:52


Amor onor miglior.

Va beh. Quando si fa una traduzione "cantabile" non si può pretendere ne venga fuori un capolavoro.
Meno male che la linea melodica non richiedeva rime in -ulo o in -azzo. Direi che è già molto.

Io non sto con Oriana - 15/1/2020 - 18:26


Viva Stalìn! Viva Putìn! Viva l'insalata URSSA!

Bandiera Russa - 15/1/2020 - 19:58


Lorenzo - 16/1/2020 - 10:29



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org