Lingua   

Protocol

Gordon Lightfoot
Lingua: Inglese


Ti può interessare anche...

Back Home In Derry
(Christy Moore)
The Patriot’s Dream
(Gordon Lightfoot)


[1976]
Lyrics and Music by Gordon Lightfoot
Testo e musica di Gordon Lightfoot
Album: Summertime Dream

lightsummer


Di canzoni contro la futilità della guerra, questo sito, per definizione, ne contiene a centinaia. Difficile, però, ascoltare una canzone di una simile forza e, diremmo anche, quieta solennità -sottolineata dal linguaggio assai ricercato del testo basato sull'antichissimo artificio dell'ubi sunt che la rende, autenticamente, una canzone senza tempo. [CCG/AWS Staff]
Who are these ones who would lead us now
To the sound of a thousand guns
Who'd storm the gates of hell itself
To the tune of a single drum
Where are the girls of the neighborhood bars
Whose loves were lost at sea
In the hills of France and on German soil
From Saigon to Wounded Knee
Who come from long lines of soldiers
Whose duty was fulfilled
In the words of a warrior's will
And protocol

Where are the boys in their coats of blue
Who flew when their eyes were blind
Was God in town for the Roman games
Was he there when the deals were signed
Who are the kings in their coats of mail
Who rode by the cross to die
Did they all go down into worthiness
Is it wrong for a king to cry
And who are these ones who would have us now
Whose presence is concealed
Whose nature is revealed
In a time bomb

Last of all you old seadogs
Who travel after whale
You'd storm the gates of hell itself
For the taste of a mermaid's tail
Who come from long lines of skippers
Whose duty was fulfilled
In the words of a warrior's will
And protocol

inviata da Riccardo Venturi - 24/8/2009 - 18:17



Lingua: Italiano

Versione italiana di Riccardo Venturi
25 agosto 2009
ORDINI

Chi sono questi che vorrebbero condurci ora
Al rombo di mille cannoni,
Che si scaglierebbero anche contro le porte dell'inferno
Al rullo anche d'un solo tamburo?
Dove sono le ragazze dei bar qui accanto
Che hanno perso i fidanzati in mare,
Sui colli di Francia e sul suolo tedesco
Da Saigon a Wounded Knee?
Che arrivano da lunghe schiere di soldati
Che hanno fatto il loro dovere
Obbedendo alle parole d'un guerriero
E ai suoi ordini

Dove sono i ragazzi in divisa blu
Partiti via in preda alla cecità?
Dio forse era in città per i ludi
Era là per la firma degli accordi?
Chi sono i re in cotta di maglia
Che cavalcavano incontro alla morte
In cotta di maglia e in nome della croce?
Sono stati tutti dei valorosi?
Un re non deve piangere?
E chi sono questi che ora ci vorrebbero avere,
Che celano la loro presenza
Ma la cui natura appare chiara
In una bomba a tempo

E, per ultimi, voi, vecchi lupi di mare
Che andate a caccia di balene
Vi scagliereste anche contro le porte dell'inferno
Per il gusto d'una coda di sirena
Che arrivate da lunghe schiere di capitani
Che avete fatto il vostro dovere
Obbedendo alle parole d'un guerriero
E ai suoi ordini.

25/8/2009 - 12:20



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org