Lingua   

L'amore che beve

Carlo Muratori
Lingua: Italiano



È l'amore che beve
è l'amore che porta lontano
e partire sarà come dormire
lungo un sonno che puzza di treno.
Dove vado c'è sole
e la neve spunta sopra un vulcano
quattro spiccioli in tasca ed in mente
poche gocce d'amaro veleno.
Dal lucido grigio del mare Baltico
al sudore di un mare africano
per un sogno piccolo piccolo
che sta dentro il palmo di una mano.
Poi volarono gli avvoltoi
sulle brande della mia ingenuità
ubriachi di scadente vodka
e di putride felicità.
Sono morto e non lo so!
Bruciato vivo nella notte sui cartoni
accecato dal lampo rosso di un
semaforo
sgozzato dalla rabbia dei barboni.
È l'amore che beve
è l'amore sui laghi in Masuri
Annuzska sei tutta la mia vita:
la barca la vela l'aria.
È l'amore... che sei qui!
Dopo un vuoto e cieco viaggio
vestita solo di speranze inutili
e di un dolore randagio.
È l'amore che muore!
Che ci trascina dentro il suo mare
tra bottiglie vuote e un passaporto
noi che non vogliamo più nuotare.
È l'amore che muore!
Che ci tende la sua mano
in un caldo ultimo abbraccio
dentro un bicchiere siciliano.
È l'amore che muore
tra falsi uomini e mezzi dei
a chiudere questa storia
che per noi non chiuderà mai.


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org