Lingua   

Cammina nel fango

Trenincorsa
Lingua: Italiano



Fu in un giorno strano, di sporchi presagi,
le storie dei vecchi erano dure realtà.

Ti spinsero lontano dal tuo primo amore,
da dolci abitudini, da sane illusioni.

La dura stagione stava per arrivare,
due anni di lager e di forti preghiere.

Cammina nel fango per un nuovo domani,
cammina e ti prego di non fermarti mai,
ricorda i suoi occhi del color delle foglie
e un giorno ti giuro li ritroverai,
vedrai dal suo ventre crescere nuovi giorni
e il tempo che passa ti ringrazierà,
sarai il mio futuro di libertà.

Il tempo si incaglia tra urla assassine,
nel filo spinato di finti confini.
Giornate che uccidono speranze e pensieri,
cervelli che invocano paura ed orrori.
Ma un giorno di festa ti fece scoprire
la gioia e il destino del nostro avvenire.

Cammina nel fango per un nuovo domani,
cammina e ti prego di non fermarti mai,
ricorda i suoi occhi del color delle foglie,
cammina e ti giuro li ritroverai,
vedrai dal suo ventre crescere nuovi giorni
e il tempo che passa ti ringrazierà,
sarai il mio presente di umanità.

Ed ora che tutto sembrava finito,
nel fango i ricordi, nel buio il presente,
ma per i miei figli darò anche la vita,
seguendo il tuo esempio di forza e onestà.


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org