Lingua   

Salvatore Giuliano

Del Sangre
Lingua: Italiano



Lo sguardo nel sole che spacca la terra a metà
Terra di figli affamati di libertà
Sfidasti la legge colpendo lo stato nel cuore
E per la tua causa gettasti sul piatto il tuo onore
E da Montelepre alle porte di Roma
Il tuo nome bussò
Portato dal vento per bocca di un di un popolo che disse no.

Oh, oh……Bandito!
Se nascessi ieri combatterei ancora, ancora per te
Se nascessi ieri combatterei ancora, ancora con te.

Gridasti al potere la tua sete di libertà
Togliendo ricchezze per fame a chi fame non ha
E per la tua gente donasti il tuo sangue e il tuo amore
Per l’indipendenza il tuo fiume di rabbia e dolore
E sputasti in faccia a un regime mafioso
Che ti condannò
Per chiuderti gli occhi un fratello di sangue in denaro comprò.

Oh, oh……Bandito!
Se nascessi ieri combatterei ancora, ancora per te
Se nascessi ieri combatterei ancora, ancora con te.

Oh, oh……Bandito!
Se nascessi ieri combatterei ancora, ancora per te
Se nascessi ieri combatterei ancora, ancora con te.

Nel buio di un torrido luglio qualcuno sparò,
all’albero di Monreale il tuo sogno impiccò
Mostrando il tuo corpo ai signori di Castelvetrano
Disteso in cortile una falsa pistola alla mano
Chi vive ricorda che pezzo pagasti la tua liberà
Bandito Giuliano
La partita è aperta e il tuo sogno vivrà.

Oh, oh……Bandito!
Se nascessi ieri combatterei ancora, ancora per te
Se nascessi ieri combatterei ancora, ancora con te.


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org