Lingua   

Francesca Incudine: Ninna nanna in re (da Bianca d'Aponte)

GLI EXTRA DELLE CCG / AWS EXTRAS / LES EXTRAS DES CCG

Lista delle versioni e commenti


Ti può interessare anche...

Ninna nanna de guera
(Laetitia Boschi Hüber)
Cantu luxis
(Elena Ledda)
Su dillu
(Elena Ledda)


Parole italiane e musica: Bianca d'Aponte
Parole in siciliano: Francesca Incudine

Francesca Incudine


Una bellissima ninna nanna scritta da Bianca d'Aponte e ripresa da numerosi artisti, tra cui Elena Ledda che la canta in sardo.

Ma la versione più bella è quella di Francesca Incudine, che la canta prima in italiano e poi nella sua toccante traduzione/riscrittura in siciliano.
Nuvole e vento stanotte
E se ti addormenterai
Avrai la chiave di tutte le porte
che non hai aperto mai.

Se il buio ti fa paura
Ho un campanello per te
Muovilo un po' e arriverà a farti luce
Un corteo di lucciole.

E una voce lontana canta
Ninna nanna si libra nell'anima
Una nenia gitana
È una voce antica che da pace.

E una voce nel vento canta
Ninna nanna morbida, ipnotica.
Una nenia gitana è una voce antica
Che da pace e si libra nell'anima

Nun c'è cchiu notti stanotti
Stiddi 'nto celu ppi mia
Venimi 'ncontru ca persi la strada
Ca iu 'nsignavu a tia.

Ma lu silenziu ora mori
Picchi iu cantu ccu tia
Musica duci ca ti duna paci
Iu Rigina e tu lu Re.

E 'na vuci luntana canta
Ninna nanna lu celu un si scanta.
E 'na vuci di matri parra
Vuci antica, vuci santa.

E lu ventu t'annaca
T'accarizza la frunti,
E lu mari t'abbrazza
E tu sonna l'amuri

Non pioverà questa notte
E quando ti addormenterai
Avrai davanti tutte le strade
Che non hai scelto mai

Avrai la chiave di tutte le porte
Che non hai aperto mai

inviata da Lorenzo - 17/7/2022 - 16:40



Lingua: Sardo

La versione sarda interpretata da Elena Ledda
NINNA NANNA IN RE

Nuis e bentu notesta
e si tui in sonnu ti calas
crai as a tenni de totu is gennas
chi no as obertu mai

Si su scuriu ti fait timi
sa campanedda est innoi
movidda a pagu e ant a acurri
carreras de coliluxis

Una boxi est cantendi atesu
aninnia, si pèsat in s’ànima
unu cantu istrangiu est una
boxi antiga chi ‘ònat paxi

est cantendi in su bentu custa
annninnia tierna, acisada
unu cantu istrangiu est una
luxi antiga chi ‘ònat paxi
e si pèsat in s’ànima

Notesta no as’ essi a solu
mirendi a susu as a biri
ca at’ essi sprigu su celu
ei sa cara de nosu at a amostai

Ma si no citit mudesa
ddui est giai un’orchestra po tui
de grillus e cixas, de folla in su bentu
est un’anninnia in re

E una boxi atesu
si pèsat in s’ànima
unu cantu istrangiu
chi ‘ònat paxi
est una boxi in su bentu

i est tierna, acisada
unu cantu istrangiu est una
luxi antiga chi ‘ònat paxi
e si pèsat in s’ànima

No at a proi notesta
e candu tui as a essi drommiu
t’as a agatai totu is arrugas
chi no as iscerau mai

Crai as a tenni de totu is gennas
chi no as obertu mai.

17/7/2022 - 17:47



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org