Lingua   

Neri o bianchi che siano

Vad Vuc
Lingua: Italiano (Lombardo Ticinese)


Ti può interessare anche...

Kabul
(Vad Vuc)
The Waterboys: Fisherman's Blues
(GLI EXTRA DELLE CCG / AWS EXTRAS / LES EXTRAS DES CCG)
Fruntiera
(Vad Vuc)


2021

Testo tratto dalla poesia "Neri o bianchi che siano" di Ernesto Brega
Ogni tant a i ènn négri
Ogni tant anca bianch
E nüm divéntum scür cumè l’inchiòstru
Che quarcia la veritá
E sa fém vedé cumè stu föi
Bianch e vöi d’ipucrisía
Intant che sógnum disperaa
Da diventá, un dí, na puesía
Ma fra fake news, fake taxi, fake bambi
Chí gh’è una guèra, e la védum mía

Ogni tant a i ènn négri
Ogni tant anca bianch
Ogni tant a ròban na burséta
E gh’è chi scriv da cupái
Ma i ènn dumá cumè falénn
Sturdii di lüs ch’ém pizzaa nüm
Ed hanno madri bianche o nere
A piang ul stéss dulúr
Parchè i lacrim, dananz a n fiöö mòrt,
A gh’ann mía da culúr

La vita l’è na cursa, la vita l’è na bursa
Piéna da strafüsari cunquistaa cui ung
La vita l’è véss viv, la vita a l’è scriv
Anca dumá n pensée par i nòss tus
La vita l’è l’amúr, l’è na vita da Signúr
E sém chí tütt inciudaa sü par na crus
La vita è una biglia e la rudóla a meraviglia
E la ga ména vía
Cumè un sacch dal rüt

Ogni tant a i ènn négri
Ogni tant anca bianch
Ma l prim culúr che smunta in una guèra
L’è quéll dala pietá
Nutizzi fai par végh un like
E disan mai “cumè che stann”
Fórsi, bisognaréss ciapass par quéll
Che sém, sénza menád
Ciapass un puu mén pal cüü
E un puu püssée par man

La vita l’è na cursa, la vita l’è na bursa
Piéna da strafüsari cunquistaa cui ung
La vita l’è véss viv, la vita a l’è scriv
Anca dumá n pensée par i nòss tus
La vita l’è l’amúr, l’è na vita da Signúr
E sém chí tütt in ginöcc sota na crus
La vita è una biglia e la rudóla a meraviglia
E la ga ména vía
Cumè un sacch dal rüt

Uoooooo – Which are the lives that matter?

inviata da Dq82 - 16/6/2022 - 20:03



Lingua: Italiano

Traduzione italiana da YT
Ogni tanto sono neri
Ogni tanto anche bianchi
E noi diventiamo scuri come l’inchiostro
Che copre la verità
E ci facciamo vedere come questo foglio
Bianco e vuoto d’ipocrisia
Mentre sogniamo disperati
Di diventare, un giorno, una poesia
Ma tra fake news, fake taxi, fake rimbambiti
Qui c’è una guerra, e non la vediamo

Ogni tanto sono neri
Ogni tanto anche bianchi
Ogni tanto rubano una borsetta
E c’è chi scrive di accopparli
Ma sono soltanto come falene
Stordite dalle luci che abbiamo acceso noi
E hanno madri bianche o nere
A piangere lo stesso dolore
Perché le lacrime, di fronte ad un figlio morto,
Non hanno colore

La vita è una corsa, la vita è una borsa
Piena di cianfrusaglie conquistate con le unghie
La vita è essere vivi, la vita è scrivere
Anche solo un pensiero per i nostri figli
La vita è l’amore, è una vita da Signore
E siamo qui tutti inchiodati su una croce
La vita è una biglia e rotola a meraviglia
E ci porta via
Come un sacco dell’immondizia

Ogni tanto sono neri
Ogni tanto anche bianchi
Ma il primo colore che sbiadisce in una guerra
È quello della pietà
Notizie fatte per avere un like
E non dicono mai “come stanno”
Forse, bisognerebbe prenderci per quello
Che siamo, senza menate
Prenderci un po’ meno per il culo
E un po’ di più per mano

Perché la vita è una corsa, la vita è una borsa
Piena di cianfrusaglie conquistate con le unghie
La vita è essere vivi, la vita è scrivere
Anche solo un pensiero per i nostri figli
La vita è l’amore, è una vita da Signore
E siamo qui tutti in ginocchio sotto una croce
La vita è una biglia e rotola a meraviglia
E ci porta via
Come un sacco dell’immondizia.

Uoooooo – Quali sono le vite che contano?

inviata da Dq82 - 16/6/2022 - 20:03



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org