Lingua   

Avventure di carta

Alessio Lega
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Como un pájaro libre
(Mercedes Sosa)
Wolność
(Marek Grechuta)
Al comando portà
(Alessio Lega)


[Anni ‘90]
Testo e musica / Lyrics and music / Paroles et musique / Sanat ja sävel:
Alessio Lega

Quanto mare che ci puoi trovare
in un foglio imbrattato di nero!
Quante storie c’è da raccontare...
quanto costa un sogno od un pensiero?

Di che materia sono fatti i sogni
che bussano [1] davanti alla tua porta?
Quanto mai possono pesare quei disegni
se li privi del peso della carta?

Hanno la consistenza del mattino
e puoi cercarci dentro un’ emozione
ma è come voler scorgere il destino
scritto nei versi di qualche canzone.

Se la prigione di quella vignetta
è più stretta del tuo monolocale
dentro c’è un’ astronave che ti aspetta
in dieci pagine c’è una guerra astrale...

Poi certo l’ evasione ha anche i suoi rischi
quand’è fatta di musica o di carta
tu chiudi il libro, spegni il giradischi
e ti ritrovi in una vita di merda:

in un lavoro che ti consuma i giorni
in un futuro ormai senza pretese
e il tempo è un viaggio che non ha ritorni
non ha le navi di Corto Maltese.

Ah, salparsene un giorno senza meta
che non sia chè un mondo un po’ migliore
forse qualche isola segreta
in cui politica non rimi con squallore

dove i banditi [2] si vedono da fuori
per il loro trucido cipiglio
dove i cattivi fanno i prigionieri [3]
e non i presidenti del consiglio

e le ferite non sono mai mortali
e ci son nuvole, falchi e uccelli veri
se guardi cieli mediorientali
vedi gabbiani e non caccia-bombardieri!

Ma questa sembra più un’ utopia
che una semplice avventura di carta
non si chiama fumetto ma anarchia
e non si compera come una torta.

Qualche volta la vita -quella triste-
di overdose e crisi d’ astinenza
ha impegnato disegni da riviste
ma c’è da piangere e da portar pazienza...

C’è da capire che a volte anche quest’arte
non è solo lettura da cretini
che c’è del cuore nascosto tra le carte
e il dolore nel grigio dei retini.

E non stupirti se una volta per caso
alzando gli occhi al cielo in tutta fretta
scorgi a un palmo dal tuo naso
sopra la testa...come una nuvoletta...
[1] bruciano nella riproduzione

[2] cattivi nella riproduzione

[3] banditi fanno i pistoleri nella riproduzione

inviata da Riccardo Gullotta - 27/10/2021 - 22:24



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org