Lingua   

Clandestino

Toto Cutugno
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Welfare Store Blues
(Sonny Boy Williamson I)
Ehi, guarda che c'è!
(Toto Cutugno)


2002
Testo e musica di Toto Cutugno
da "Il treno va..."
Il Treno Va...
Clandestino, ratatatata, dimmi che destino avrai
Clandestino, rabbia e libertà, che sarà domani?

Questa nave disperata salpa stanca la sua rotta
È già lontana casa mia
Come ladri nella notte, quanti sogni, quante botte
E cuori gonfi di malinconia

Questa terra calpestata e una donna innamorata
Lascio tutto, vado via
Vado via con la speranza, col coraggio e l'incoscienza
In questo freddo buio della notte che mi porta via

Clandestino, ratatatata, dimmi che destino avrai
Clandestino, rabbia e libertà, che sarà domani?

Clandestino, che sogni un'altra terra da scoprire
Clandestino, che la speranza è l'ultima a morire
Clandestino, che rischi e vendi cara la tua pelle
Clandestino, che chiedi aiuto al cielo e alle stelle
Clandestino, che urli: “Maledetto mare
Senza cuore, senza Dio, senza amore!”

Clandestino, ratatatata, dimmi che destino avrai
Clandestino, rabbia e libertà, che sarà domani?

La carretta vede il porto, si trascina la sua scia
E facce stanche sulla prua
Dentro agli occhi la speranza, la paura e l'incoscienza
E cuori gonfi di malinconia

Clandestino, ratatatata, dimmi che destino avrai
Clandestino, rabbia e libertà, che sarà domani?

Clandestino, rabbia e libertà, che sarà domani?

inviata da Alberto Scotti - 17/1/2021 - 21:18



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org