Lingua   

Pierre

Pooh
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Città Proibita
(Pooh)
Waterloo '70
(Pooh)
Gay, marions-nous
(Anne Sylvestre)


Brano tratto dall'album Poohlover del 1976, con testi di Valerio Negrini e musica di Roby Facchinetti; riesce a trattare, con delicatezza ed in un periodo molto distante dal nostro, un tema di questo calibro, tramite la storia di due compagni di scuola che si riconoscono dopo anni.

video-pierre-pooh


Perdonate la descrizione telegrafica la formattazione approssimativa, questa è la mia prima entry su questo sito, sentitevi liberi di modificarla.

C'è molto poco online su questa canzone, riporto questa breve intervista al gruppo: Spettakolo.it

Dovrebbe esserci inoltre una cover/traduzione in inglese da qualche parte?

Oltre alla videoclip ufficiale, girato a 40 anni di distanza nel nel 2016, degna di nota l'esibizione del 1977 a Discoring:
Penso a te
Nei tempi della scuola con noi
Sottile, pallido e un po' perso
Tu già da noi così diverso
E triste

Penso a te
Ricordo si rideva tra noi
Di quel tuo sguardo di bambina
Di quella tua dolcezza strana
E triste

Pierre ti ho rivisto
Questa sera e tu
Tu abbassi gli occhi
Ti nascondi e poi
Te ne vai

E scusami
Se ti ho riconosciuto però
Sotto il trucco gli occhi sono i tuoi
Non ti arrendi a un corpo che non vuoi sentire

Pierre sono grande
Ed ho capito, sai
Io ti rispetto
Resta quel che sei
Tu che puoi

Pierre sono grande
Ed ho capito, sai
Io ti rispetto
Resta quel che sei
Tu che puoi

inviata da xSofi&Matt - 6/12/2020 - 01:34



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org