Lingua   

L'uomo normale

Flo
Lingua: Italiano



(2020)
Album: 31salvitutti
flo.


Testo: Flo
Musica: Flo, Sebastien Vincent Dominique Martel

Inconsapevole di quanto razzismo, di quanta omofobia, di quanto fascismo si nasconde dentro i suoi gesti quotidiani, L’uomo normale di Flo si nasconde nei vicini di casa, nei colleghi di lavoro, nelle persone che incontriamo ogni giorno per strada. Pratica piccole violenze quotidiane, la maggior parte delle volte verbali, imponendo vestiti alla moglie, traguardi impossibili ai figli e discriminando chiunque non appena può, ma sempre con una causa giusta per lui.

Flo: "L'uomo normale" è il nuovo video #trakoftheday - TRAKS
Mezzanotte, tesoro
cammina veloce
quando arrivi a casa scrivimi
che è pieno di indiani
E sei più bella adesso
con qualche chilo addosso
che se devi piacere a me
che ti importa del resto

Fragile io? Ma di che cosa parli?
Ma che c’entra l’insicurezza
con un paio di schiaffi
E neppure la violenza
è questione di rispetto
che se offendi la mia squadra
certamente reagisco
Con le buone non si ottiene niente
Ed io non sono un fesso
Vacanze d’ Agosto, sai che meraviglia
Perché alla fine ciò che conta
è sempre la famiglia.

L’allenatore non capisce
che ho figlio eccezionale
e se domenica resta in panchina
finisce male
Perché lavoro tutto il giorno
e non gli faccio mancare niente
e non voglio che sia timido,
io lo voglio vincente

Il rumore che arriva
dalla casa accanto
litigavano spesso, non so
poi d’altro canto
Il fatto è che in Italia
nessuno va in prigione
Che se lo giocano a dadi
quest’altro barcone

Io non sono razzista però
Io non sono violento però
Io non sono fascista però
Sono l’uomo normale

Io non sono arrivista però
Io non sono geloso però
Bla, bla, bla però
Sono l’uomo normale

Mezzanotte tesoro,
in giro fino a quest’ora
poi se si mette male
non dire una parola
Io lavoro tutto il giorno
e non ti faccio mancare niente
e c’ho una reputazione
Cosa pensa la gente
della coppia tradizionale
come quella dei miei
Io sono un tipo aperto,
ho tanti amici gay

Vacanza d’ Agosto, sai che meraviglia
Perché alla fine ciò che conta
è sempre la famiglia.

Io non sono razzista però
Io non sono violento però
Io non sono fascista però
Sono l’uomo normale

29/9/2020 - 08:43



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org