Lingua   

La druda e il soldato

Misero spettacolo
Lingua: Italiano (Pugliese salentino)



Jend a stu pais chiein de cunighj
Tnaj na camis zlet de fang
P’abbugghjè u pen de la famighj
Le figghj affamt me zlast de sang

SOLDATO:
Tu l’ha zlast, livt da’n gudd
Sott la dvis nu sbirr jè alla nud

DRUDA:
Tu m’ha spugghjet e lasset nu curtidd
Tu m’ha mannet jend o vosch o fridd

SOLDATO:
No tu t’ha crijet
Je pe vu non vogghj ballè

Stouc a trmlè comm na fogghj
Comm nu suurch senza nisciun
Nanz alla mort sim tutt cnighj
Sbrirri, cafun, briganti e patrun

DRUDA:
T’agghj a struppjè. T’agghj a fe four
T’agghj a strazzè d’angann u cour

SOLDATO:
Tu gè m’accis, nanz all’amour
Pe nu no m’ha scippet d’angann u cour

DRUDA:
No, si tu ca m’accis
E mò p nu tu addà ballè

POPOLO:
Questa è la storia di un amore odiato
Versato sul sangue di un soldato
Ma è sì pur la storia della prima druda
Che amata nel sangue giurò vendetta
Questa è la storia dell’Italia unita
Divisa da chi volle l’unità
Ma come ogni storia non è finita
Perchè la storia la scriviamo noi
Ogni giorno, ogni alba e tramonto di noi
Ballando tra di noi


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org