Lingua   

Capitano

Franco Simone
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Amazzonia
(Franco Simone)
Pour toi Arménie
(Charles Aznavour)
Rebibbia
(Franco Simone)


1985
Album: Ritratto

Ritratto
Con le spalle curve e la pelle scura, scura come un bastoncino
Di liquirizia nera nelle mani di un bambino
Il sergente minore si svegliava per primo e per primo si gettava nel fiume
E restava sott’acqua quanto il capitano
Il 31 di maggio suo figlio maggiore passò alle superiori
E sua moglie gli scrisse: “Sei il mio pellicano”
Era un giorno da andare fuori, si celebravano gli eroi
E quel giorno lui ammazzò il suo capitano

Oh capitano
Sei morto in guerra col fucile nella mano
Un fucile luccicante perché
I capitani non sparano mai
Un fucile luccicante perché
I capitani non sparano mai
Lo sai, lo sai
Ci mancherai
Lo sai, lo sai
Ci mancherai

La guerra è vita, il fucile è amore, è una cosa da imparare
Per sentirsi nei coglioni un seme militare
Il sergente minore, fronte alta e dovere, imparava dal suo capitano
“Un eroe non muore mai davanti al suo camino”
Capitano, sei forte, capitano, sei grande, ma c’è un segno nella mano
Un sergente minore comanda il tuo destino
E la storia non sbaglia, senza morte violenta non diventa eroe nessuno
Lo pensava quando sparò al suo capitano

Oh capitano
Sei morto in guerra col fucile nella mano
Un fucile luccicante perché
I capitani non sparano mai
Un fucile luccicante perché
I capitani non sparano mai
Lo sai, lo sai
Ci mancherai
Lo sai, lo sai
Ci mancherai

Oh capitano
Sei sempre in guerra col fucile nella mano
Un fucile luccicante perché
I capitani non sparano mai
Un fucile luccicante perché
I capitani non sparano mai
Lo sai, lo sai
Ci mancherai
Lo sai, lo sai
Ci man... ci mancherai

inviata da Alberto Scotti - 21/8/2020 - 03:47



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org