Lingua   

Vuit de Març

Pau Alabajos
Lingua: Catalano

Lista delle versioni e commenti


Ti può interessare anche...

Teresa Torga
(José "Zeca" Afonso)
Les veus del mar
(Gemma Humet)
Under a Killing Moon
(Thrice)


Poesia di Maria Mercè Marçal i Serra (1952-1998), poetessa, scrittrice, docente catalana. Femminista, omosessuale, attivista per l’indipendenza catalana, comunista (vedi anche Cançó de la bruixa cremada)
Musica di Pau Alabajos

Interpretazione di Gemma Humet, Meritxell Gené, Marta Rius
dal disco Les hores mortes (2020)

Tres dons


Un bellissimo manifesto femminista che giustamente Pau Alabajos lascia cantare a tre donne.


—‘Vuit de març‘ transmet optimisme i és la més encomanadissa, té aires d’himne. No hi canteu però hi canta Gemma Humet, Meritxell Gené i Marta Rius. Com va sorgir aquesta col·laboració?
—’Vuit de març’ és un manifest feminista en vers. Maria Mercè Marçal parla per a totes les dones. És com un crit col·lectiu d’apoderament de la dona. Per tant, és un tema que els homes hem de tractar, però en el cas de l’enregistrament vaig pensar que em tocava fer un pas enrere i que el protagonisme d’eixes veus fossen tres cantautores amb qui he col·laborat i he tocat en molts escenaris i que admire i respecte moltíssim. És una de les cançons que més em colpeix quan l’escolte, i la veritat és que estic molt orgullós de la manera com ha quedat. És la més alegre i crec que obri una finestra d’esperança. Algunes altres són un poquet més fosques i són més vistes en la ràbia. I, en aquest cas, crec que és una celebració de la lluita feminista, d’un punt de vista molt optimista i amb ganes de menjar-se el món.

*

- "Vuit de març" (Otto Marzo) trasmette ottimismo ed è il pezzo più trascinante, ha l'aria di un inno. Non canti tu ma cantano Gemma Humet, Meritxell Gené e Marta Rius. Come è nata questa collaborazione?

- "8 marzo" è un manifesto femminista in versi. Maria Mercè Marçal parla per tutte le donne. È come un grido collettivo per l'emancipazione delle donne. Quindi, è un argomento che gli uomini devono affrontare, ma al momento di inciderla ho pensato che fosse mio dovere fare un passo indietro e che le protagoniste di quelle voci fossero tre cantautrici con cui ho collaborato e suonato su molti palchi e che ammiro e rispetto molto. È una delle canzoni che mi colpisce di più quando la ascolto e sono davvero orgoglioso del risultato. È la più allegra e penso che apra una finestra di speranza. Alcuni altri testi sono un po' più oscuri e sono più centrati sulla rabbia. E in questo caso, penso che sia una celebrazione della lotta femminista, da un punto di vista molto ottimista e desideroso di mangiarsi il mondo.

Pau Alabajos: 'Les nostres armes són les paraules, el diàleg i la cultura'
Amb totes dues mans
alçades a la lluna,
obrim una finestra
en aquest cel tancat.
Hereves de les dones
que cremaren ahir
farem una foguera
amb l’estrall i la por.
Hi acudiran les bruixes
de totes les edats.
Deixaran les escombres
per pastura del foc,
cossis i draps de cuina
el sabó i el blauet,
els pots i les cassoles
el fregall i els bolquers.

Deixarem les escombres
per pastura del foc,
els pots i les cassoles,
el blauet i el sabó
I la cendra que resti
no la canviarem
ni per l’or ni pel ferro
per ceptres ni punyals.
Sorgida de la flama
sols tindrem ja la vida
per arma i per escut
a totes dues mans.
El fum dibuixarà
l’inici de la història
com una heura de joia
entorn del nostre cos

I plourà i farà sol
i dansarem a l’aire
de les noves cançons
que la terra rebrà.
Vindicarem la nit
i la paraula DONA.
Llavors creixerà l’arbre
de l’alliberament
Llavors creixerà l’arbre
de l’alliberament.

I plourà i farà sol
i dansarem a l’aire
de les noves cançons
que la terra rebrà.
Vindicarem la nit
i la paraula DONA.
Llavors creixerà l’arbre
de l’alliberament,
de l’alliberament,
de l’alliberament.

3/5/2020 - 16:56




Lingua: Italiano

Traduzione italiana di Lorenzo Masetti
OTTO MARZO

Con tutte e due le mani
alzate alla luna
apriamo una finestra
in questo cielo chiuso
Eredi delle donne
che hanno bruciato ieri
faremo un rogo
con la devastazione e la paura
Vi parteciperanno le streghe
di tutte le età
lasceranno le scope
ad alimentare il fuoco
bacinelle e canovacci
il sapone e lo sbiancante [1]
le pentole e le padelle
la spugna e i pannolini

Lasceremo le scope
ad alimentare il fuoco,
le pentole e le padelle
lo sbiancante ed il sapone
e la cenere che resterà
non la scambieremo
né con l'oro né con il ferro
né con scettri né pugnali.
Risorta dalla fiamma
solo ci rimarrà la vita
per arma e per scudo
da tenere con due mani.
Il fumo disegnerà
l'inizio della storia
come un'edera di gioia
intorno al nostro corpo.

E pioverà e ci sarà il sole
e danzeremo al suono
delle nuove canzoni
che la terra riceverà
Vendicheremo la notte
e la parola DONNA:
allora crescerà l'albero
della liberazione.
allora crescerà l'albero
della liberazione.

E pioverà e ci sarà il sole
e danzeremo al suono
delle nuove canzoni
che la terra riceverà
Vendicheremo la notte
e la parola DONNA:
allora crescerà l'albero
della liberazione
della liberazione
della liberazione
[1] il blauet (in castigliano azulete) era una polvere blu diffusa negli anni '60-'70 da utilizzare come sbiancante per il bucato. Vedere blauets de roba – Càpsules de memòria

3/5/2020 - 17:51




Lingua: Inglese

Versione inglese / English Translation
Agnieszka (Azalia)

Lyrics Translate

In fondo alla traduzione di Agnieszka trovate un'interessante discussione sulla traduzione del termine blauet
8TH OF MARCH

With both hands
raised to the moon,
let’s open a window
in this closed sky.
Heiresses of the women
that yesterday were burning,
we will make a bonfire
with havoc and fear.
There will come witches
of all ages.
They will leave their brooms
for fire fodder,
washtubs and dishclothes,
soap and whitener,
pots and pans,
pan-scrub and nappies.

We will leave our brooms
for fire fodder,
pots and pans,
bleach and soap.
And the ash that will remain,
we will not exchange it
neither for gold, nor for iron,
nor for sceptres, nor for daggers.
Arising from the flame,
we will only have life
as a weapon and a shield,
held in both hands.
The smoke will draw
the beginning of the history,
like an ivy of joy
around our bodies.

And there will be rain and sunshine,
and we will dance to the tune
of new songs
that the land will welcome.
We will vindicate the night
and the word WOMAN.
And then there will grow the tree
of liberation.
And then there will grow the tree
of liberation.

And there will be rain and sunshine,
and we will dance to the tune
of new songs
that the land will welcome.
We will vindicate the night
and the word WOMAN.
And then there will grow the tree
of liberation,
of liberation,
of liberation.

inviata da Lorenzo - 4/5/2020 - 22:21



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org